Cerca

L'intervista

Paolo Del Debbio: ecco i mali di Forza Italia

Paolo Del Debbio: ecco i mali di Forza Italia

Paolo Del Debbio, fondatore di Forza Italia, e conduttore (di successo) di "Quinta colonna" su Rete4 non ha dubbi su quello che sta accadendo dentro Forza Italia. Su Berlusconi non si sbilancia, in particolare non parla delle voci sul fatto che il Cav stia pensando di lasciare Forza Italia. Dice che è "stanco, dopo tutto quello che ha passato, ne ha visti di tutti i colori".  Il giornalista ha molti dubbi anche su un eventuale delfino:  "No, ma credo non esista" anche perché, sottolinea, "i voti li piglia lui". Cita Machiavelli: "Machiavelli: per le cose che devi fare ascolta tutti. Per quelle che poi vuoi veramente fare decidi da solo... Ecco un esempio perfetto per capire il comportamento di Berlusconi".

Le categorie - Poi Del Debbio si lancia in un'interessante suddivisione in tre categorie dei seguaci di Forza Italia: ."I senza se e senza ma, Silvio si butta nel fuoco e loro si buttano nel fuoco, i "fuori di testa", cioè facciamo Forza Italia senza Silvio e le " mezze calzette". Della serie: andiamo con Renzi tanto, dopo il 2018, non ci ricandidano". Sulle perplessità dell'elettorato di Forza Italia ad accompagnarsi con la Lege e Casapound, lui dice: "Vero. Ma non erano convinti nemmeno nel 1994. Umberto Bossi e Gianfranco Fini non piacevano. Silvio fece una sintesi mirabile". E Fitto? «Nel Cavaliere sta scattando la sindrome-Fini. Si è stufato. Non so se è nel giusto". Poi un'immagine molto forte sulle condizioni attuali di Forza Italia: "Tenere insieme Forza Italia è come giocare a shanghai su una barca in balìa di un mare forza 12..."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wilegio

    wilegio

    04 Aprile 2015 - 18:06

    Vero quel che scrive Del debbio, ma vorrei fargli notare che se nel '94 (e anche dopo) ai forzaitalioti non piacevano fini e Bossi, neanche a noi di AN o Lega piaceva Berlusconi. Però lo votavamo per la coalizione. Oggi dell'elettorato di F.I. cosa resta? Secondo me non arriva alla doppia cifra ed è composto quasi esclusivamente dagli ultimi "senza se e senza ma" come li definisce Del Debbio.

    Report

    Rispondi

  • carlo58

    04 Aprile 2015 - 14:02

    analisi perfetta.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    04 Aprile 2015 - 12:12

    Certo che poi fare giornalismo e parlare di politica uno che è fondatore di forza Italia, dovrebbe per coscienza astenersi, poi va da se che gli manchi proprio una coscienza a questi di forza italia

    Report

    Rispondi

    • itas50

      04 Aprile 2015 - 14:02

      mancare la coscienza non è sinonimo di mancanza di cervello.....cosa che a te , commentatore fallito con la psicosi dell' anti politica a senso unico, invece , manca del tutto ! vai a lavorare , caprone senza cervello !!

      Report

      Rispondi

      • Chry

        04 Aprile 2015 - 14:02

        itas50, fallito??? ...ah, intendi il fallimento politico di Berlusconi e Forza Italia

        Report

        Rispondi

        • itas50

          04 Aprile 2015 - 14:02

          Chry , a me del fallimento di Berlusconi o di forza Italia , non me ne frega niente.... a me interessa e preoccupa molto di più il fallimento dell'Italia e degli Italiani di qualsiasi idea siano , ma detesto le persone come te che hanno come unico passatempo lo scassare i coglioni a chi non la pensa come loro !! PIRLONE !!!

          Report

          Rispondi

        • agostino48

          04 Aprile 2015 - 17:05

          itas 50, bhe usi parole forti e penetranti, ma, devo ammetterlo, hai perfettamente ragione, questi due c......ni farebbero meglio a stare zitti, commentare non vuole dire offendere, ma argomentare. Loro non sanno nemmeno cosa sia commentare, sputano solo sentenze.

          Report

          Rispondi

  • ireneus

    04 Aprile 2015 - 12:12

    la candidatura della Moratti non voluta dai Milanesi sappiamo come è andata l'elezione del governatore in Puglia dove il centrodestra fece karakiri presentando due candidati sdoganando uno sconosciuto come Vendola la Prestigiacomo ,la Brambilla, la Carfagna una lista interminabile di nullita,credo che Scilipoti e il sen.Razzi siano degnissimi nei confronti di simili nullita sono lavoratori

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog