Cerca

Cerchio magico

Francesca Pascale, Mariarosaria Rossi, Deborah Bergamini: le tre donne del Cav. Ecco cosa fanno dentro Forza Italia

Francesca Pascale, Mariarosaria Rossi, Deborah Bergamini: le tre donne del Cav. Ecco cosa fanno dentro Forza Italia

C'è un triumvirato, a comandare in quel di Arcore in Brianza e in quel di Palazzo Grazioli a Roma. Col Cavaliere oggi più libero dalle beghe giudiziarie ma assai preso dalla vicenda Milan e dai "ribelli" di Forza Italia, sono tanti gli aspetti delegati dal Cavaliere a Mariarosaria Rossi, Deborah Bergamini e Francesca Pascale. Come racconta Il Foglio, loro sono il cuore del coseddetto "cerchio magico" di Berlusconi. Ciascuna con una prprpia specifica competenza nell'universo berlusconiano.

La Rossi "tesoriera e senatrice, assistente e contabile, che deposita il simbolo del partito alle elezioni (il 26 marzo è stata vista a Trento, di buon mattino), ed è lei ad annunciare che i vecchi parlamentari sarebbe meglio non ricandidarli, ha recentemente incrociato le spade con Raffaele Fitto, che ne aveva disconosciuto il potere di compilare le liste per le regionali: 'Quello parla come uno che è già fuori' è stata la replica di Mariarosaria. Che è anche cassiera del partito col compito (visti i conti di Forza Italia) di tagliare, tagliare, tagliare".

E se la Rossi bastona (gi avversari) e taglia (le spese), per Il Foglio la Bergamini è quella che "premia, mandando in televisione, che è molto più di una ricompensa o di una promozione. 'Quando hai problemi con uno, mandalo in tivù', ha sempre insegnato il Cavaliere". Poi c'è Francesca: "Fidanzata che tra gli alti e i bassi di un' insondabile vita di coppia non ha soltanto portato Vladimir Luxuria ad Arcore, con Dudù, i gay e i diritti civili, ma dopo aver candidato Giuliano Amato al Quirinale per conto di Berlusconi ha pure rimescolato a piene mani nella politica delle alleanze in Campania, e con tratto diplomatico ha rafforzato più di quanto non si sappia la candidatura di Stefano Caldoro alla presidenza della regione, riavvicinando Nunzia De Girolamo e dunque Alfano, e respingendo verso sinistra ciò che rimaneva del sistema che fu di Nicola Cosentino".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kufu

    08 Aprile 2015 - 09:09

    1982 W la foca, 2015 W la figa. Poco cambia, sempre di puttanate si tratta

    Report

    Rispondi

  • TOCAI

    08 Aprile 2015 - 08:08

    Altro che le tre Grazie del Canova ! Queste sono le tre disgrazie per portare alla distruzione F.I. per poi convergere, secondo loro, nel partito della nazione. Sì, nazione di m.....a ! Non hanno capito ancora che per vincere ci vogliono i voti, che non arriveranno mai con questa linea insulsa e inappagante.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    08 Aprile 2015 - 06:06

    È proprio vero che la figa da alla testa vedi sto qua come si fa abbindolare

    Report

    Rispondi

  • alfa553

    07 Aprile 2015 - 22:10

    F italia e ormai una pattineria completa, una casa di coccole.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog