Cerca

Nuovo capogruppo alla Camera

Ncd, Alfano mette Lupi al posto della De Girolamo

Ncd, Alfano mette Lupi al posto della De Girolamo

Homo homini Lupi. Che fosse l'ex ministro delle Infrastrutture a prendere il posto di capogruppo alla Camera finora occupato da Nunzia De Girolamo si sapeva. Il rito sacrificale si è consumato all'assemblea del gruppo di Area popolare, il nuovo schieramento costituito dalla fusione di Ncd e Udc, che si è riunito ieri sera a Montecitorio.
Prendendo la parola alla riunione, Alfano ha ringraziato «Nunzia» per il lavoro svolto: un omaggio che aveva il sapore del benservito. «La vicenda che ha portato alle dimissioni di Maurizio Lupi ha aperto la necessità di una riflessione sui nostri rapporti con il governo, ma dalla strada intrapresa non si torna indietro», ha detto il leader del Ncd, prendendo così le distanze della linea antigovernativa della De Girolamo. Dopodiché Alfano ha designato Lupi come nuovo presidente del gruppo e Rocco Buttiglione dell’Udc come presidente vicario. I nuovi capigruppo sono stati acclamati dai 33 deputati di Ap. Ma Nunzia si è difesa fino all'ultimo: «Non mi sono dimessa, ha deciso Alfano, vengo sostituita perché continuo a dire che il centrodestra non può stare con Renzi e ho il peccato originale di voler dire che si costruisce il centrodestra anche con Berlusconi». Fosse stato per lei, infatti, la De Girolamo non avrebbe mai convocato l'assemblea. Ma i deputati Ncd la reclamavano da tempo e sono arrivati a raccogliere una trentina di firme per chiederne le dimissioni, ritenendo che con la sua linea, sempre più antirenziana, la De Girolamo non fosse più in grado di rappresentare un gruppo che sostiene il governo. Adesso che farà la capogruppo disarcionata? Molti nel partito danno per probabile il suo addio. Ma non pronosticano un ritorno all'ovile di Forza Italia: «Le donne del cerchio magico non la vogliono, perché temono che si ritagli uno spazio troppo vicino al capo, considerato il forte ascendente che ha sempre avuto su Berlusconi», sussurrano i suoi detrattori nel Ncd. Quello su cui scommettono molti è piuttosto un ingresso della De Girolamo nella Lega, considerato il suo rapporto, più forte che mai, con Barbara Saltamartini, ex ncd appena passata con Salvini. Qualche deputato racconta che Nunzia in questi mesi ha coltivato molto i rapporti col gruppo leghista alla Camera, in particolare con il presidente dei deputati della Lega, Massimiliano Fedriga, e con Giancarlo Giorgetti. Gli attacchi della De Girolamo a Renzi, come l'ultimo di ieri via Twitter («Io ho abolito l'Imu agricola, tu l'hai reintrodotta»), vengono letti proprio come passi di avvicinamento al Carroccio. Anche se non manca, ovviamente, chi veda dietro queste bordate lo zampino di Berlusconi. Ma la De Girolamo ha assicurato che non intende mollare il partito, ribadendo però: «Non voglio essere lo zerbino di Renzi». Ricompensato Lupi delle dimissioni forzate da ministro, l'Ncd invece è ancora a bocca asciutta. Resta in alto mare la trattativa per il cambio della guardia più importante: quello al governo, con il quale il partito di Alfano pretende un equo risarcimento che compensi la perdita di un ministero di peso come le Infrastrutture. Si profila uno slittamento della nomina del ministro di area centrista che era stata ipotizzata per il Consiglio dei ministri di venerdì. In pole position resta l'ex titolare delle Riforme Gaetano Quagliariello, sebbene lui anche ieri abbia ribadito di non volere «poltrone di nessun tipo». Renzi si sa, preferirebbe che fosse una donna di Ap a prendere il posto di Lupi. Ma buona parte del Ncd è contraria a farsi dettare la scelta dal premier.

di BARBARA ROMANO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinodipino

    09 Aprile 2015 - 11:11

    questa De Girolamo e' la più falsa di tutti, ha resistito sino all'ultimo finché le hanno tolto l'incarico a maggioranza anche come ministro aveva resistito in tutti i modi sino a quando l'hanno costretta alle dimissioni, e' la persona più attacata alla poltrona che esiste, adesso dice che NCD non può stare con Renzi ma quando era ministro allora si poteva. POLITICA PESSIMA!!!!

    Report

    Rispondi

  • flikdue

    09 Aprile 2015 - 11:11

    Dopo laSaltamartini ora la De Girolamo, questo è troppo, se mai succede non voterò Lega !!!!

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    09 Aprile 2015 - 10:10

    come una moglie che tradisce una volta tradira' ancora. e questi non si fidano l'uno dell'altro: chissa' perche', eh?

    Report

    Rispondi

  • antcarboni

    09 Aprile 2015 - 10:10

    Povera stupidona: Renzi dixit Alfano fecit! Burattini, burattini, senza viso senza età, burattini in mano di chi è burattino già..... By Renato Zero. Alfano sei fortunato hai anche l'inno!

    Report

    Rispondi

blog