Cerca

I sondaggi

Verso le elezioni, regione per regione chi è dato in vantaggio

Verso le elezioni, regione per regione chi è dato in vantaggio

Manca poco più di un mese alle Regionali e i sondaggisti avvertono: anche i partiti favoriti rischiano batoste perché gli italiani non sono più fedeli come lo erano negli anni Novanta. Quindi chi parte in vantaggio, riporta ItaliaOggi, rischia un brutto risveglio.

In Campania, per esempio, dove Stefano Caldoro è riuscito alla fine a compattare il centrodestra (Forza Italia, Ncd, Fratelli d'Italia e liste civiche) avrebbe sulla carta la maggioranza (più del 54,2% dei voti che ottenne nel 2010). Anche questa volta quindi sarebbe in vantaggio su Vincenzo De Luca (Pd, Idv, Verdi e liste civiche) ma un sondaggio di Scenari Politici ha registrato il sorpasso di De Luca (41%) su Caldoro (34%). Anche Forza Italia è consapevole della rimonta di De Luca: secondo un sondaggio Datamedia, Caldoro è ancora in vantaggio ma la forbice con De Luca si è ridotta a quattro punti.

Forza Italia e la Lega rischiano di perdere la regione in cui hanno sempre governato, il Veneto. Infatti Luca Zaia, indicato come favorito, rischia di perdere consensi in favore della candidata del Pd Alessandra Moretti dopo la spaccatura della Lega sulla candidatura di Flavio Tosi che corre con una sua lista. I dem ora stanno cavalcando le divisioni dei lumbard e cercano i voti dei moderati attaccando la linea di Matteo Salvini. Il testa-a-testa è confermato da due sondaggi: uno di Ipr Marketing e l'altro di Tecnè, commissionati da Bruno Vespa per Porta a Porta. Secondo Ipr Zaia ha due punti di vantaggio sulla Moretti (39% contro 37%). Per Tecnè lo scarto è ridottissimo: 38 per Zaia e 37,5% per la Moretti.

Il Pd invece deve stare attento alle Marche, roccaforte rossa che ora però rischia di perdere. Il governatore uscente Gian Mario Spacca ha mollato il Pd e si ripresenta con una sua lista in contrapposizione a quella del suo ex partito e appoggiata da Ncd-Udc che presumibilmente calamiterà i voti del centrodestra e di centrosinistra. La presidenza del Consiglio per paura di perdere sta preparando un esposto alla Consulta per cancellare la lista di Spacca: il governatore uscente si presenta infatti per il terzo mandato e non sarebbe consentito dalla legge nazionale. 

Anche in Liguria, il Pd non dorme sonni tranquilli dopo che Sergio Cofferati è irrotto nella campagna elettorale sostenendo Luca Pastorino di Sel. Euromedia ResearchRaffaella Paita, la candidata renziana al 32%, seguita da Giovanni Toti (30%). Pastorino è accreditato del 17%. Quindi se Toti riuscisse a riconquistare i voti della Lega che lo ha criticato potrebbe tentare il sorpasso.

In Puglia, i sondaggisti sono al palo perché non si sa ancora chi sia il candidato del centrodestra. Il fittiano Francesco Schittulli è dato al 35,5%, considerando un appoggio a metà di Forza Italia. Se Silvio Berlusconi arrivasse all'accordo con Fitto, Schittulli potrebbe creare problemi al favorito, Michele Emiliano. Emiliano può vincere a mani basse solo se il centrodestra corre diviso, con Schittulli sostenuto dai fittiani e Adriana Poli Bortone appoggiata dai forzisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gios78

    15 Aprile 2015 - 11:11

    Evidentemente agli italiani piace essere invasi dai criminali stranieri. Gli italiani godono nell'essere rapinati, uccisi, stuprati dagli immigrati. E allora avanti così paese ridicolo, continuate a votare i vostri carnefici, ve lo meritate perché siete un popolo di rincoglioniti, smidollati senza cervello, gente da interdire.

    Report

    Rispondi

    • leonefrancesco86

      16 Aprile 2015 - 10:10

      saresti da interdire te veramente!! 20 anni che parlate e non è cambiato nulla.. fossero gli immigrati il problema... dovresti vergognarti!!

      Report

      Rispondi

  • luigitir

    15 Aprile 2015 - 09:09

    Se vi e' un giornalista che e' addetto ai sondaggi o e' da licenziare oppure da santificare, se costretto a questo supplizio da Belpietro. Titoli roboanti del tutto scollegati dal contenuto degli articoli che inoltre contengono Informazioni spesso datate. Ma volete migliorare una volta per tutte e concentrarvi su analisi serie

    Report

    Rispondi

  • dalcanc

    15 Aprile 2015 - 08:08

    In Toscana è inutile votare,rossa Rossi

    Report

    Rispondi

  • michele difino

    15 Aprile 2015 - 08:08

    In Puglia vince Emiliano, non perchè lui è meglio degli altri, anzi lui è il peggiore, si è visto alla conduzione dell'amministrazione comunale che ha distrutto un giocattolo che funzionava, ma solo perchè dall'altra parte non c'è nessuno. Haimè, poveri pugliesi, un dramma nel dramma.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog