Cerca

Botta e risposta con Berlusconi

Giorgia Meloni: "Un onore essere paragonata alla pulce Leo Messi"

41
Giorgia Meloni: "Un onore essere paragonata alla pulce Leo Messi"

Non si placa la polemica tra Fratelli d'Italia e Forza Italia sulle regionali in Puglia, per le quali Giorgia Meloni ha detto no al sostegno a Adriana Poli Bortone candidata da Silvio Berlusconi in opposizione a l fittiano Francesco Schittulli. Quella di ieri è stata una giornata tribolata per i rapporti tra i due partiti del centrodestra, con la direzione di Fdi che ha dato 24 ore di tempo a Forza Italia per convergere unitariamente sulla Poli Bortone, minacciando altrimenti il sostegno a Schittulli. Alcuni giornali, questa mattina, riportavano lo sfogo del Cavaliere, che parlando coi suoi  se la sarebbe presa con "quella pulce" della Meloni per le difficoltà creategli in Puglia. E questa mattina, a stretto giro, è arrivata la replica della numero uno di Fratelli d'Italia, che ha scelto i toni dello sfottò: "I giornali dicono che Berlusconi mi  avrebbe definita 'pulce'. Essere paragonata a Leo Messi da un grande uomo di calcio è una soddisfazione" ha scritto su Twitter la Meloni.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rkmont

    15 Aprile 2015 - 15:03

    Berlusconi è talmente abituato ad avere a che fare con servi e cortigiane, che non sa più distinguere e rispettare una persona vera

    Report

    Rispondi

  • irucangy

    15 Aprile 2015 - 07:07

    Si vede che il berlusca ha perso la trebisonda. Il delirio di onnipotenza (ed i quattrini) gli hanno dato alla testa. Adesso che non comanda neanche piu' nel suo partito, figuriamoci in quello degli altri, sbrocca. Ma dovrebbe guardarsi nello specchio e dirsi in faccia tutte le idiozie che, politicamente, ha combinato negli ultimi 3 anni, dall'appoggio a monti, con prosieguo letta e a finire Renzi

    Report

    Rispondi

  • HaDaR

    15 Aprile 2015 - 00:12

    La Meloni fu il miglior ministro dell'ultimo governo Berlusconi. Se fossero stati tutti come lei e Maroni e non come Tremonti e Gelmini, l'Italia non sarebbe allo sfascio com'è ora.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media