Cerca

Amministrative

Regionali, accordo fatto con gli alleati ma senza il nome di Berlusconi nel simbolo

Regionali, accordo fatto con gli alleati ma senza il nome di Berlusconi nel simbolo

"Berlusconi sarà in Puglia a sostenerci. Ha garantito il suo massimo impegno in questa campagna elettorale", scrive su Twitter Adriana Poli Bortone, candidata di Fratelli d'Italia e della Lega alla presidenza della Regione Puglia entusiasta dell'appoggio di Forza Italia. Il Cav dà la carica al sindaco di Lecce dopo essere riuscito a strappare l'appoggio di Giorgia Meloni a Giovanni Toti che corre in Liguria. Ma, secondo il retroscena per il Giornale, non intende metterci la faccia, o meglio il nome. Nel simbolo di queste Regionali non ci sarà infatti la scritta "Berlusconi". Un po', sostiene Francesco Cramer che ha raccolto i rumors azzurri, un po' perché il Cavaliere ha sempre considerato le contese amministrative come a battaglie di secondo livello, un po' perché mai come questa volta il centrodestra si presenta con alleanze a macchia di leopardo e disunito: il contrario di quanto ha sempre predicato. Perché, quindi, metterci il sigillo col proprio nome? Vero è, però, che Berlusconi è pressato dai suoi: "Presidente, i voti sono tutti e solo tuoi", gli dicono, "e se scendi ancora in campo tu possiamo farcela".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquilanera.lb

    19 Aprile 2015 - 12:12

    Berlusconi non ci mette la faccia e fà bene,perchè non si fida dei suoi alleati,visto i tradimrnti subiti in passato.

    Report

    Rispondi

blog