Cerca

Azzurri

Toti chiama Marina: "Ma per il futuro di FI non c'è solo lei"

Toti chiama Marina: "Ma per il futuro di FI non c'è solo lei"

Parla, oltre che da consigliere politico di Silvio Berlusconi, anche da unico candidato unico di tutto il centrodestra alle regionali che si terranno tra un mese, Giovanni Toti. Lo fa dalle pagine del Corriere della Sera, in una intervista in cui affronta i temi del voto e del partito. Fitto? "In Puglia ha giocato al 'tanto peggio, tanto meglio'. Se ci avesse messo la faccia come me candidandosi, tutto il partito lo avrebbe sostenuto". Verdini? "Un politico importante, che ha creduto veramente nel Nazareno e tuttora pensa che il centrodestra sia troppo debole per andare da solo e debba proseguire nel sostegno a Renzi". Il Partito repubblicano che sogna Berlusconi? "Comunque si chiamerà, sarà un contenitore snello, moderno, senza vecchie strutture, a impostazione moderata". Marina? "Ho condiviso le sue ultime affermazioni su Renzi, ma da quello che so Marina ama il suo lavoro e vorrebbe continuare a farlo. lei, come altri nella famiglia Berlusconi, avrebbe tutte le qualità per entrare in politica, ma non dobbiamo sottoportli a questo tira e molla, sarà una loro decisione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pino&pino

    27 Aprile 2015 - 18:06

    zhoe248- Intendi suggerire ai Berlusconi di farsi i cazzi loro? Ok, ma dove sta la novità?

    Report

    Rispondi

    • zhoe248

      27 Aprile 2015 - 20:08

      La ringrazio per l'attenzione.Quello che intendo l'ho scritto in modo semplice e chiaro, ma evidetemente il suo livello cognitivo si limita alle espressioni volgari. Mi spiace non posso aiutarla. . Auguri!

      Report

      Rispondi

  • tontolomeo baschetti

    27 Aprile 2015 - 18:06

    C'è chi dice che la migliore qualità di Marina sia la bellezza, io non ci credo e voi?

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    27 Aprile 2015 - 18:06

    Spero non ripetano l'errore del padre. Sconsiglio vivamente i Berlusconi di entrare direttamente in politica. Potrebbero essere molto più utili, incisivi e determinanti da fuori, utilizzando al meglio il potenziale mediatico di cui dispongono x fare controinformazione e rieducare la gente rincoglionita da troppi anni di disinformazione faziosa e falsamente buonista dei giornalari di sx.

    Report

    Rispondi

    • Pinkalikoi

      28 Aprile 2015 - 08:08

      @ zhoe248 Temo che la sua idea su quale dovrebbe essere l'azione della famiglia Berlusconi non trovi corrispondenza con le opinioni della famiglia stessa. Lei si riferisce a generici interessi del paese, che non pare siano ai primi posti nei pensieri dei Berlusconi.

      Report

      Rispondi

  • marino43

    27 Aprile 2015 - 17:05

    Ma è chiaroooo! come presidente Dudù e Dudina alle relazioni....intime mentre La Pascale alle relazioni pubbiche, Toti alle relazioni con il parlamento, mentre la Rossi agli incassi!

    Report

    Rispondi

blog