Cerca

Bagarre

Italicum, il deputato Pd Ernesto Carbone ferito da una penna all'ingresso della Camera

Italicum, il deputato Pd Ernesto Carbone ferito da una penna all'ingresso della Camera

Ferito all'ingresso della Camera. Il clima da bagarre per il voto all'Italicum ha fatto la prima vittima e a pagare letteralmente con il proprio sangue è stato il deputato del Pd e fedelissimo renziano, Ernesto Carbone, colpito al capo da un oggetto che gli ha procurato una piccola ferita, mentre chiacchierava nel pomeriggio con alcune persone, davanti all’ingresso della Camera in via della Missione 4. Secondo Carbone la penna è stata lanciata da una finestra del palazzo dei gruppi parlamentari, proprio davanti al portoncino d'ingresso, usato di solito dai giornalisti. Carbone è stato medicato ed è tornato in aula per votare la riforma elettorale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ben Frank

    Ben Frank

    30 Aprile 2015 - 13:01

    Gli daranno come minimo la croce di Eroe dell'Unione Sovietica Renziana, dello stesso metallo della sua faccia: il bronzo!

    Report

    Rispondi

  • peppefreddi

    30 Aprile 2015 - 12:12

    Se fosse rimasto a casa non gli sarebbe accaduto ed avrebbe fatto una buona azione non votando Renzie.

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    30 Aprile 2015 - 11:11

    Ospio, urge introdurre con somma urgenza l'assicurazione obbligatoria e una congrua indennità di "rischio lancio penne". Forza con l'autodichìa, onorevoli, datevi da fare. Si può mica rischiare la vita in questo modo, che oltre tutto è ridicolo: una penna, andiamo! Se proprio si deve lanciare qualcosa, che ne direste di qualche bella bomba al napalm?

    Report

    Rispondi

  • aldo delli carri

    29 Aprile 2015 - 20:08

    a morteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog