Cerca

Il vero terzo polo

Grillo boom
Suo segreto?
Stare lontano
dalla tv

Bersani, Berlusconi, Monti affollano gli studi televisivi, lui va nelle piazze e le riempie: movimento 5 stelle terzo partito d'Italia, davanti ai centristi

Grillo boom
Suo segreto?
Stare lontano
dalla tv

Certo, lo scandalo Montepaschi è stato un vero toccasana, un ricostituente. Tanto che nei sondaggi (come quello Swg di 4 giorni fa) il Movimento 5 stelle si è arrampicato fino a quota 18%, lasciandosi dietro il "centrino" del trio Monti-Fini-Casini e piazzandosi saldamente al terzo posto tra i partiti in corsa alle politiche del 24 e 25 febbraio prossimi. E a poche ore dal termine oltre il quale i sondaggi non possono essere più diffusi, nè utilizzati in campagna elettorale, è un bel segnale di fiducia per i sostenitori di Grillo e per gli indecisi che guardano al blogger genovese come all'ammazza-politici. C'è una cosa che distingue Grillo da tutti gli altri candidati premier: lui in tv non ci va, nè ci fa andare i suoi (pena epurazioni). In un periodo in cui non passa sera in cui non ci siano due, tre, quattro leader sparsi sui vari canali e alle ore più disparate o concentrati in un solo studio come accade talvolta da Santoro, non farsi vedere proprio in televisione è sicuramente un elemento di rottura. Niente cerone, niente discorsi preparati, niente scalette, niente sondaggi alla mano. Grillo anzichè sotto i riflettori va nelle piazze di provincia, che inevitabilmente riempie al massimo della capienza. Da Sassari a Padova, dalla Sicilia al Piemonte. Per gli elettori è la stessa differenza che c'è tra l'andare al cinema e l'andare a teatro: nel primo caso, mica si può urlare allo schermo (non risponde), mentre nel secondo l'attore (Grillo) risponde, interloquisce. E alla gente piace, anche perchè Grillo è divertente. D'altra parte, nelle sue ultime apparizioni tv di una ventina d'anni fa faceva venti milioni di telespettatori a serata, roba da far impallidire pure il tanto osannato Benigni. Ora chissà, c'è chi dice che una comparsata in tv il leader dei 5 stelle potrebbe anche farla. Si parla di Mentana e del suo tg su La7 come ospite. Sarebbe la ciliegina sulla torta. Ma intanto ha già "fregato" a Bersani e ai democratici quella che alcuni hanno definito la "piazza rossa", chiudendo la campagna elettorale a San Giovanni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tunnel

    08 Febbraio 2013 - 10:10

    Una raccomandazione che faccio al GURU,se va in televisione,che porti con se ,tutte le ricevute fiscali che lui forse ha rilasciato al PCI per tutte le sue prestazioni da "PAGLIACCIO "che ha fatto durante tutti i Festival dell'UNITA'con la sua partecipazione.

    Report

    Rispondi

  • lillignocchi1

    08 Febbraio 2013 - 09:09

    In questo momento cosi' difficile ognuno di noi si attacca a chi puo'..Grillo sembrerebbe "il nuovo"...ai posteri l`ardua sentenza. Certo e' che la gente e' assai scoraggiata da tanti ladroni...almeno avessimo i servizi. Pensano solo ed esclusivam.alle loro tasche. Es.ci hanno imposto Monti e per qual motivo dobbiamo subirci anche la consorte??E NOI...PAGHIAMO!!

    Report

    Rispondi

  • bungabungaband

    07 Febbraio 2013 - 13:01

    sta minchiata che i grillini una volta eletti facciano le stesse cose degli altri,non si abbassano gli stipendi e prendono i contributi pubblici, l'hai detta altre volte,ma con ossessione io ti inseguo con la stessa domanda:FACCI SAPERE DOVE E' CAPITATO...se non rispondi fà un favore all'umanità chiudi il buco e respira col naso

    Report

    Rispondi

  • bungabungaband

    07 Febbraio 2013 - 13:01

    sta minchiata che i grillini una volta eletti facciano le stesse cose degli altri,non si abbassano gli stipendi e prendono i contributi pubblici, l'hai detta altre volte,ma con ossessione io ti inseguo con la stessa domanda:FACCI SAPERE DOVE E' CAPITATO...se non rispondi fà un favore all'umanità chiudi il buco e respira col naso

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog