Cerca

La polemica

Pdl, Alfano alla Meloni: "Berlusconi pensa alla coalizione, non rema contro"

Il segretario azzurro da Terni: "Dobbiamo ragionare in squadra. Nozze gay? Diciamo no, anche se si possiamo rivedere i rapporti patrimoniali delle coppie di fatto"

Pdl, Alfano alla Meloni: "Berlusconi pensa alla coalizione, non rema contro"

di Marco Petrelli

"Noi siamo una coalizione, dobbiamo ragionare in squadra e Silvio Berlusconi ragiona da leader della coalizione". Da Terni risponde così il segretario del Pdl Angelino Alfano alle critiche di Giorgia Meloni e dei Fratelli d'Italia al Cavaliere, che "remerebbe contro" invitando a non votare i piccoli partiti del centrodestra. Al di là delle polemiche, su una cosa almeno Pdl e Fratelli d'Italia sono granitici: il no secco alle nozze gay. "Noi abbiamo chiaro che la sinistra seguirebbe la strada di Zapatero e anche di Hollande - spiega ancora Alfano -, questo è il punto di chiarezza e anche in questo momento di campagna elettorale noi ribadiamo massimo riguardo per le affettività di ciascuno, apertura a considerare nei rapporti patrimoniali anche le siotuazioni di fatto esistenti. Ma noi difendiamo la famiglia composta da un uomo e da una donna". Il premier inglese David Cameron, conservatore, ha fatto una scelta opposta aprendosi a posizioni progressiste, e non a caso, sottolinea il segretario azzurro, "ha generato una spaccatura all'interno del partito del suo paese. Noi non siamo su quella strada".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antoni55

    10 Febbraio 2013 - 17:05

    Bravo Angelino la Meloni e la Gelmini te le devi tenere vicino,perche sono delle risorse importanti per il PDL,certo hanno bisogno di fare ancora molta esperienza politica però il buon giorno si vede sempre dal mattino. Ricordalo e buon lavoro!!!!!

    Report

    Rispondi

blog