Cerca

La previsione

Italicum, la sondaggista Alessandra Ghisleri: "Matteo Renzi favorito, ma Silvio Berlusconi sa fare miracoli"

Italicum, la sondaggista Alessandra Ghisleri: "Matteo Renzi favorito, ma Silvio Berlusconi sa fare miracoli"

La riforma elettorale voluta a tutti i costi da Matteo Renzi di fatto non cambia granché le prospettive sulle prossime elezioni rispetto al Porcellum. A dirlo è la sondaggista Alessandra Ghisleri, direttrice della Euromedia Research. Al di là delle accuse al premier di derive autoritarie, diversi esperti sostengono che l'Italicum sia disegnato su misura per l'attuale premier. Così se si dovesse andare al voto domani, Renzi non dovrebbe avere ostacoli di nessun genere: "Penso che Renzi sia il favorito - ha detto la Ghisleri al Corriere della Sera - ma in due anni può succedere di tutto". Di certo il partito del presidente del Consiglio parte con un grande vantaggio e con la nuova legge elettorale: "andrebbe al ballottaggio con il Movimento Cinquestelle - ha aggiunto la sondaggista - e, con tutta probabilità, vincerebbe le elezioni garantendosi il premio di maggioranza".

Gli effetti - Con le "politiche di centro e centrodestra - continua la direttrice di Euromedia - Renzi ha grandi capacità di estendere il suo consenso oltre i soliti steccati". Per trovare uno sfidante, quindi, sarà indispensabile che provega: "dal fronte moderato". Finisce la pacchia dei piccoli partiti: "Con il premio alla lista, l'Italicum favorirà una corsa alla ricomposizione". Il problema per gli ex Casa delle Libertà sarà: "riunificare i programmi".

Lo sfidante - Per quanto abbia dimostrato grandi capacità di raccolta del consenso, la Ghisleri boccia un Matteo Salvini aspirante leader del centrodestra, così come fa per Giorgia Meloni. Sul leader però che conosce meglio di tutti, Silvio Berlusconi, apre uno spiraglio: "Ha sempre dimostrato che, di fronte a una campagna elettorale, è in grado di fare miracoli. E quell'idea del nuovo partito repubblicano - ricorda la sondaggista - fatto di giovani e facce nuove potrebbe rivelarsi sorprendente". La Ghisleri rimane scettica su un possibile coinvolgimento in politica di uno dei figli del Cavaliere, ma è comunque sicura che il vero sfidante di Renzi non verrà dalla sinistra. Proprio là dove i partiti si scindono un giorno sì e l'altro pure, l'analisi della sondaggista dice che: "Recuperando il vecchio elettorato di tutti i partiti di sinistra sulla carta può valere anche tra il 9 e il 13%".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    06 Maggio 2015 - 09:09

    Seee, magari con un tour di tre giorni e al terzo resuscita politicamente...

    Report

    Rispondi

  • veneziano49

    04 Maggio 2015 - 20:08

    il problema è non è cambiare FI in PRI ....il problema è Berlusconi che ho votato per anni. Ha sbagliato come un fesso su Gheddafi , ha sbagliato in quel novembre 2011 a cedere quando aveva 13 milioni di voti . Ha sbagliato successivamente di fronte al colpo di Stato nonostante quello che emergeva .Non si è difeso,perchè? Poi il Nazareno possibile solo dopo aver capito quel colpo di Stato.

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    04 Maggio 2015 - 18:06

    Quesito fondamentale: la sig.ra Ghisleri sa cos'è un 'Partito Repubblicano'? La sig.ra Ghisleri se ne intende di vuoti a perdere, questo è indiscutibile, di contenuti no . Qualcuno le rammenti il liberalismo di facciata e mai realizzato di Fi. Rinnegarlo con valori repubblicani per strappare voti farebbe mollare la presa a qualsiasi serio sondaggista. Appunto: cercasi miracolo (ultraterreno).

    Report

    Rispondi

  • ireneus

    04 Maggio 2015 - 16:04

    Renzi a preso il 40 % alle ultime elezioni con quasi il 45%di votanti in meno e chi non è andato a votare sono di centro destra inoltre credo che il movimento 5 stelle è un movimento che andrà a decrescere perché essendo i rappresentanti di sinistra o estrema sinistra non sapendolo chi gli ha votati nelle politiche non li votera più

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog