Cerca

Trappola tesa

Maria Elena Boschi: "La prossima riforma il conflitto di interessi"

Maria Elena Boschi: "La prossima riforma il conflitto di interessi"

Suona la carica, Maria Elena Boschi, che intervistata dal Corriere della Sera, dopo l'approvazione dell'Italicum, mette in chiaro: "La nostra maggioranza è schiacciante, ma la riforma del Senato non è blindata". Una precisazione necessaria, quella su Palazzo Madama: la ministra, al pari del premier Matteo Renzi, sa che i margini ora sono risicatissimi. Blindare la riforma sul Senato, dunque, può rivelarsi assai pericoloso per il governo, sempre più inviso all'ala sinistra del Pd. E dunque, forse anche per titillare gli animi della suddetta ala "sinistra", la Boschi snocciola poi quale sarà la prossima priorità dell'esecutivo: "La prossima riforma? Il conflitto di interessi, lo porteremo in Aula già nelle prossime settimane. Se tanti dei nostri ex leader ed ex premier avessero messo lo stesso impegno o la stessa tenacia che hanno messo nelle scorse settimane sui dettagli dell'Italicum non toccherebbe a noi e avremmo già una legge". Conflitto di interessi, dunque, l'eterno cavallo di battaglia della sinistra anti-Cav: nel mirino ci sono Silvio Berlusconi e le sue televisioni. Boschi poi aggiunge: "Non è mai troppo tardi. Vorrà dire che il conflitto di interessi lo porteremo in Aula nelle prossime settimane. Ora è in Commissione, chiederemo la calendarizzazione in Aula entro giugno". Il governo Renzi, dunque, ora mostra di avere fretta: vuole stringere, vuole imbrigliare il Cavaliere, vuole "punirlo" ancora dopo che Forza Italia ha stracciato il patto del Nazareno in seguito allo strappo quirinalizio su Sergio Mattarella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni modena

    09 Maggio 2015 - 11:11

    sono peggioo dei bambini che vanno all'asilo !!!

    Report

    Rispondi

  • shepard

    07 Maggio 2015 - 23:11

    In tuta onesta mi dispiace per lui, ma Berlusconi raccoglie quello che seminato non doveva fidarsi di un democomunista sono le persone più infide del pianeta.

    Report

    Rispondi

  • ryckard56

    07 Maggio 2015 - 19:07

    ma suo padre non è presidente della banca popolare dell'etruria?speriamo che pensi anche al suo di conflitti di interesse e quelli di tutto il suo partito di merda.

    Report

    Rispondi

  • ilsognodiunavit

    07 Maggio 2015 - 19:07

    Ma pensate all'italia e agli italiani che stanno morendo di fame , chi se ne frega del conflitto di berlusconi e altri , guardate il lavoro e chi si suicida dalla disperazione senza pensare solo alla vostra poltrona

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog