Cerca

Contestazioni

Matteo Salvini, tutte le contestazioni

Matteo Salvini

Matteo Salvini

Insulti, aggressioni , offese e anche botte. Il tour elettorale di Matteo Salvini è un vero e proprio slalom attraverso contestazioni, manifestanti (soprattutto dell’area antagonista) che vogliono impedirgli di parlare. Il Tempo ripercorre tutte le tappe più difficili per Salvini. Dallo scorso novembre a Bologna quando viene raggiunto da un gruppo di attivisti dei centri sociali mentre stava per entrare in un campo rom. Il leder della Lega viene costretto a salire su un automobile poi circondata e presa a cinghiate. Il giorno dopo viene trovata su una parete esterna della Lega Nord una stella a cinque punte. Contestazioni pure a Imola, il 10 novembre: un gruppo di attivisti dei contri sociali blocca Salvini all’ingresso di una struttura che ospita immigrati. Pochi giorni dopo, il 19 novembre, il leader viene accolto da un gruppo dei centri sociali al grido di “Fascisti, carogne, andatevene nelle fogne”. A febbraio ad accogliere Salvini a Palermo sono un centinaio di persone di persone che al suo arrivo lo bersagliano di uova. Sempre a febbraio, alcuni antagonisti che protestano contro la visita del leader al campo rom di via Negrotto gli urlano “Fai schifo”. E poi ancora a Roma insulti e offese. Il 7 marzo è Genova a riservare un’accoglienza pessima a Salvini, con contestazioni da parte di centri sociali. L’apoteosi a Roma, quando Matteo annuncia di voler fare visita al quartiere Garbatella.. La risposta è: “Roma non ti ha mai voluto ma non vegliamo l’ora di accoglierti”. Una frase che spinge il capogruppo Sel in Comun Gianluca Peciola a sconsigliare a Salvini di recarsi nel quartiere. Il 22 aprile Matteo viene accolto a Livorno da uova e pomodoro. Il 24 aprile a Torino appaiono fantocci con la faccia di Salvini impiccati a testa in giù, immagini che evocavano l’esecuzione di Benito Mussolini a Piazzale Loreto. Il 27 aprile, insulti nelle Marche: lanci di bottiglie, uova e pomodori. Stesse scene a Marsala il 12 maggio fino allo sputo in Umbria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doberman

    16 Maggio 2015 - 10:10

    Uova , pomodori ,sputi , insulti ciò significa che a qualcuno piace il degrado , la zozzuria , l'inciviltà , il disordine , lo spaccio di stupefacenti , la prostituzione , quarda caso questi fenomeni aumentano di giorno in giorno e nessuno muove una foglia , forse perchè faranno salire il famoso Prodotto Interno Lurido .........

    Report

    Rispondi

  • kinowa

    16 Maggio 2015 - 09:09

    Quell'inetto di Alfano dichiara che per colpa di Salvini sono stati impiegati 8000 poliziotti, Mente sapendo di mentire, la colpa non è di Salvini ma dei centri sociali che sono antidemocratici, solo a loro vanno imputate tutte le spese ed i danni.

    Report

    Rispondi

    • RedFox38

      16 Maggio 2015 - 16:04

      Ho visto delle foto di quelli dei centri sociali che attaccano Salvini, i personaggi sono sempre quelli, nelle diverse città... sono loro le squadracce fasciste di oggi!!!

      Report

      Rispondi

  • salvapo

    16 Maggio 2015 - 00:12

    Salvini,vai avanti gli italiani autentici sono tutti per te.

    Report

    Rispondi

  • biemme

    15 Maggio 2015 - 20:08

    Forza SALVINI, sei l'unica cosa pulita in quel mondo di sudicioni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog