Cerca

Regolamenti e autogol

Riforma della scuola, governo Renzi battuto alla camera per un errore "tecnico"

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Il governo va sotto alla Camera, dove si sta approvando il ddl sulla riforma della scuola, nel voto su un emendamento all’articolo 6. In realtà, il governo è stato battuto per un incidente di percorso durante l’approvazione del testo. "Il voto negativo dell’assemblea - ha detto intervenendo in Aula il capogruppo vicario del Pd, Ettore Rosato - è frutto di un errore durante la votazione. È avvenuta mentre stavamo ancora orientandoci sul voto e non si è dato tempo ai deputati di capire cosa stessero votando”.

"Chiedo scusa all’assemblea e alla maggioranza- ha quindi precisato Roberto Giachetti, presidente di turno dell’Aula, facendo mea culpa - è mia responsabilità ma non annullo il voto. Ho sbagliato e chiedo scusa”. L’emendamento conteneva un’osservazione tecnica della commissione bilancio, viene spiegato, ma la sua bocciatura non incide sul provvedimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    16 Maggio 2015 - 10:10

    Ma quale riforma!? Questo, al massimo, è un maquillage in salsa renziana. Nn serve a nulla, nn cambia nulla ma Matteo può mettersi la medaglia. Dopo la sciagurata legge sul lavoro, come se il lavoro si potesse creare x legge, ecco un altro capolavoro di insipienza. Ma nn importa, gli italiani finchè nn apriranno gli occhi e prenderanno coscienza del baratro che hanno sotto i piedi nn cambieranno

    Report

    Rispondi

  • samuel80

    15 Maggio 2015 - 21:09

    ..."non si è dato tempo ai deputati di capire cosa stessero votando"....se il Parlamento è lo specchio del Paese peggio di così non potremmo essere messi. Non voterò mai più, a meno che non ci siano in lista degli asini, quelli veri.

    Report

    Rispondi

blog