Cerca

Le ombre sul candidato

Il figlio di Vincenzo De Luca e la doppia consulenza sospetta

Il figlio di Vincenzo De Luca e la doppia consulenza sospetta

Il figlio dell'ex ministro Maurizio Lupi da una parte. Il figlio del candidato alla regione Campania dall'altra. Il primo finito su tutti i giornali per un Rolex ricevuto in dono per la sua festa di laura. Il secondo sospettato di aver avuto delle consulenze. Per la vicenda dell'orologio Lupi si è dimesso.  Il figlio di De Luca ha avuto due consulenze  da un' azienda che ha ottenuto vantaggida una variante urbanistica del Comune di Salerno. Piero De Luca, come ha raccontato l'Huffington Post, ha ricevuto una consulenza da 7.250 euro per sei mesi, e subito dopo un' altra di 7.818 euro, dalla Manifatture cotoniere meridionali, dell' ex presidente di Confindustria Campania Gianni Lettieri. L'anno precedente l' azienda tessile aveva beneficiato di una variante urbanistica. Una storia vecchia ma che può creare altri imbarazzi a De Luca dopo quelli per gli "impresentabili" nelle sue listi. Matteo Renzi ha annullato la sua visita a Napoli. Ufficialmente per la strage di Secondigliano e il lutto cittadino che è stato proclamato ma chissà che non abbia voluto prendere tempo per evitare l'imbarazzo dei "due pesi e due misure" 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andrea30

    21 Maggio 2015 - 20:08

    ma guarda un po' il caso.........................

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    18 Maggio 2015 - 09:09

    no perche' per lui uno di sinistra non deve dimettersi mai solo gli altri hanno il dovere di dimettrsi perche' cosi' lui puo' dare quel posto ad un altro dei suoi che dovra' incassare soldi per il PD .

    Report

    Rispondi

  • geompiniliberoi

    17 Maggio 2015 - 19:07

    Lupi ha favorito la figlia nella regione Piemonte!!!!!! Oltre al figlio questi politicanti di sin o di cdx pensano solo ai propri affari

    Report

    Rispondi

  • arwen

    17 Maggio 2015 - 16:04

    Altri tempi, quando il Pd starnazzava a favore delle liste pulite.......Ora, si sono rimangiata anche quella battaglia......Complimenti compagni!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog