Cerca

L'intervista

Silvio Berlusconi: "Regionali, in Campania e in Veneto vinceremo e ci saranno sorprese"

"Al momento non vedo nessuno cui passare il testimone": Silvio Berlusconi vorrebbe anche mollare, fare il padre nobile del partito, ma non adesso. In  un'intervista al Giorno dice che le Regionali non andranno troppo male e dice che se fa ancora politica "è solo per senso di responsabilità". Su Fitto non ha dubbi:  "Se qualcuno non è più in sintonia con il nostro progetto politico, è semplicemente libero di andarsene". Parla della rottura del Patto del Nazareno, precisa di non aver cambiato idea sulle riforme ma su Matteo Renzi. "Le riforme andrebbero fatte insieme ed è evidente che, per riuscirci, bisogna accettare alcuni compromessi. Ma durante il percorso Renzi ci ha imposto 17 cambiamenti rispetto al progetto iniziale e quando poi si è trattato di scegliere il massimo garante di questo processo riformatore, ha deciso di agire da solo. In quel momento, abbiamo capito che non pensava affatto a lavorare insieme con lealtà, ma solo a un disegno di potere per il quale non aveva i numeri in Parlamento. Era ovvio che le strade si dividessero". Dice che Renzi rimane un uomo di sinistra, "per quanto con un'immagine più moderne". Berlusconi critica il Job Act,  che non ha prodotto posti di lavoro ricorda come pochi giorni fa a Standard&Poor' s ha confermato la valutazione negativa sull' Italia.".

Regionali - Per quanto riguarda il risultato delle Regionali non ha dubbi: "Sono convinto che confermeremo i nostri due bravi governatori uscenti, Caldoro in Campania e Zaia in Veneto, e che in altre regioni siano possibili delle belle sorprese. La bella, emozionante accoglienza che sto ricevendo in questi giorni negli incontri elettorali lo dimostra. Ai nostri elettori, del resto, a quelli che continuano a votarci non interessano i casi personali, le frustrazioni o le ambizioni di qualcuno. Interessa il progetto che proponiamo per far cambiare strada a un Paese che ne ha drammaticamente bisogno". E poi sul futuro: "Non sono più un ragazzino, ma mi sento obbligato a rimanere in campo fino a quando non ci sarà qualcuno che mi potrà sostituire nel progetto di dare vita alla maggioranza politica dei moderati. Spero che si faccia vivo presto, anche se al momento non vedo nessuno cui passare il testimone". E ancora: "Gli eredi non si possono tirare fuori. Il carisma uno o ce l' ha o non ce l' ha". Spiega perché ha indicato il partito Repubblicano come possibile alternativa al modello democratico: "Un movimento leggero, strutturato come un comitato elettorale, al quale aderiscano tutti gli elettori che non votano per la sinistra".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alepredo

    20 Maggio 2015 - 18:06

    C'è tempo per fare il padre nobile del partito!Questo è un genio!!! Potete sfotterlo in tutti i modi, ma non c'è niente da fare, Lui rimane il Leader indiscusso di Forza Italia, anche se non più giovane, ma il carisma del Leader non glielo toglie nessuno!!! Non può lasciare il partito in mano a degli incompetenti. Quindi rimane. Forse, con le nuove leve qualcuno di capace ci sarà..almeno spero!

    Report

    Rispondi

  • mabo20131938

    20 Maggio 2015 - 16:04

    Sfottetepure, poveri cafoncelli, ma il vecchietto ha più spirito in corpo di voi tutti messi insieme! Il guaio di Silvio è uno solo: si fida troppo degli altri )ma forse ormai ha imparato...) ed inoltre non è una carogna, al contrario di quasi tutti i politici con cui ha avuto a che fare. Deve imparare anche lui a fare il carogna!

    Report

    Rispondi

    • pinux3

      20 Maggio 2015 - 17:05

      Ti renderai conto almeno che ormai siete rimasti i classici 4 gatti a "credere" ancora in lui, vero?

      Report

      Rispondi

  • selenikos

    20 Maggio 2015 - 14:02

    berlusconi ha inventato l'intervista con l'eco: lui dice una cosa e l'eco dice....sono statoi frainteso

    Report

    Rispondi

  • selenikos

    20 Maggio 2015 - 08:08

    il disarcionato sogna di rimontare a cavallo.......ma il cavallo è già lontano.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog