Cerca

La polemica

Marocchino arrestato a Gaggiano, la Lega Nord denuncia Matteo Renzi e Angelino Alfano

Marocchino arrestato a Gaggiano, la Lega Nord denuncia Matteo Renzi e Angelino Alfano

L'arresto del 22enne marocchino a Gaggiano, sospettato di aver organizzato l'attentato terroristico al Museo del Bardo di Tunisi dello scorso marzo, ha un evidente risvolto politico. Si dà il caso, infatti, che Abdel Majid Touil sia arrivato in Italia su un barcone lo scorso 18 febbraio a Porto Empedocle, insieme ad altri 80 migranti. A quanto risulta ai nostri servizi segreti, Abdel è un clandestino, identificato e immediatamente espulso, con obbligo di lasciare l'Italia entro 15 giorni. Come possa aver poi raggiunto Gaggiano e vivere indisturbato per settimane, è mistero tutto italiano. Le opposizioni in Parlamento si sono scatenate contro il ministro degli Interni Angelino Alfano, che nei giorni scorsi aveva sempre escluso la presenza di terrorismi sui barconi in arrivo in Italia. Di più: senatori e deputati della Lega Nord hanno presentato un esposto nella caserma dei carabinieri di piazza San Lorenzo in Lucina contro lo stesso Alfano e il premier Matteo Renzi, chiedendo alla magistratura di valutare se nel comportamento del governo ci siano elementi che prefigurino il reato di favoreggiamento all'immigrazione clandestina. E in Aula a Montecitorio i toni si sono scaldati, con il Movimento 5 Stelle durissimo contro il Pd e i deputati dem che hanno denunciato una "aggressione" al loro collega Marcucci da parte dei grillini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog