Cerca

A Virus da Porro

Belpietro zittisce Fassino: "Colpa della sinistra se siamo invasi dagli immigrati"

Belpietro zittisce Fassino: "Colpa della sinistra se siamo invasi dagli immigrati"

Lo scontro monta quando a Virus su Raidue si parla di immigrazione e viene mostrato un filmato in cui un gruppo di eritrei appena sbarcati si rifiuta di farsi prendere le impronte digitali. Al ritorno in studio il direttore di Libero Maurizio Belpietro ricorda quando "vent'anni fa c'era un senatore leghista che si chiamava Boso il quale per primo chiese che agli immigrati appena sbarcati fossero prese le impronte e si scatenò il finimondo, perché si disse che era una pratica razzista". A quel punto, il sindaco di Torino Piero Fassino si dice d'accordo sul fatto che gli immigrati debbano essere identificati, ma Belpietro non gliela fa passare liscia: "Ma cosa sta dicendo Fassino? Ma se voi negli anni avete fatto entrare tutti finche ci siamo trovati nella situazione di oggi. Lei dice un sacco di balle e di stupidaggini, se oggi siamo ridotti in questo modo è colpa della sinistra che ha sempre tenuto le porte aperte a tutti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alkhuwarizmi

    22 Maggio 2015 - 21:09

    Fassino, ieri: abbiamo una banca? Oggi: abbiamo 200000 immigrati in più rispetto a ieri? Bene. E i torinesi se la pigliano in saccoccia. A Torino, per chi ancora non lo sapesse, vi sono quartieri di case popolari che sono state generosamente date, anzichè alle famiglie italiane, agli immigrati clandestini, per lo più negri, che (essendo clandestini) non si sa neppure chi siano o da dove vengano.

    Report

    Rispondi

  • voiturderi

    22 Maggio 2015 - 21:09

    Allora Fassino non lo posso sopportare credo che sia lo stereotipo del degrado della politica, ma Belpietro,Feltri,Meli,DeBortoli,Mauro, e compagnia cantanti questi sono il peggio del peggio hanno fatto carriere sempre con il culo dietro a una scrivania o facendo cronaca nera passando qualche ora nei corridoi di qualche questura. Fanno i censori ma mai dicendo stipendi e pensioni che prendono.

    Report

    Rispondi

  • nonnodenda

    22 Maggio 2015 - 20:08

    Finche ci saranno leggi che di fatto rendono impunibili i giudici o che i loro sbagli sono comunque a carico della comunità non avremo MAI una libertà di pensiero.

    Report

    Rispondi

    • g.rosmarino

      23 Maggio 2015 - 15:03

      sono sulla tua stessa lunghezza d'onda

      Report

      Rispondi

  • plinio72

    22 Maggio 2015 - 19:07

    siccome nn sanno dove metterli perchè in citta troppi extracomunitari creano razzismo li vogliono spostare in periferia, che forse nn sa nn ne vogliono sapere di immigrati. il sistema per mendarli a casa è semplice , appena arrivano gli si dice appena metti piede in italia 35 anni di carcere poi cmq espulsione e a chi nn fa rispettare tale regola licenziamento e interdizione dai pubblici uffici.

    Report

    Rispondi

    • bondiogiuseppe

      07 Giugno 2016 - 12:12

      Questa e' una proposta intelligente...!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog