Cerca

I progetti del Cav

Impazza il toto-nomi per il dopo-Forza Italia: l'ultimo è "Italia liberale"

Prima c'è stato il Partito repubblicano (o "dei repubblicani"). Il Cavaliere sembraava essere orientato in questa direzione per sostituire Forza Italia, richiamandosi apertamente al partito conservatore americano dei Bush. Ma in tanti lo hanno dissuaso, e poi ci si sono messi pure i repubblicani italiani, quelli veri, a minacciare querele qualora fossero stati usurpati dello storico nome. E così ieri sera Silvio Berlusconi, parlando a una tv locale, ha annunciato che il nuovo soggetto politico non si chiamerà più così. Poche ore e già impazza il toto-nome, con il sito affaritaliani che riporta una indiscrezione secondo la quale una delle ipotesi al vaglio del Cav sarebbe "Italia Liberale", una sorta di movimento-associazione, più che di partito, che sia snella e che si richiami ai club di Forza Italia modello 1994. Un soggetto politico senza sedi, tranne quella nazionale a Roma, e molto attiva sul web.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tristano.libero

    23 Maggio 2015 - 15:03

    Suggerimenti per il pregiudicato: PDO Partito degli Onesti; PCI Partito Corruttori Impuniti; FI Frodatori Impuniti; PRB Partito della Repubblica delle Banane (i suoi seguaci si chiamerebbero "bananas")

    Report

    Rispondi

blog