Cerca

Il dossier

Regionali, l'Antimafia scrive la lista dei candidati impresentabili: 4 in Campania, 6 in Puglia e 3 in Liguria

Regionali, l'Antimafia scrive la lista dei candidati impresentabili: 4 in Campania, 6 in Puglia e 3 in Liguria

Tredici candidati impresentabili, con nomi, cognomi e partiti di riferimento: è il contenuto di un dossier dell'Antimafia allo studio della commissione parlamentare presieduta da Rosy Bindi e dal vicepresidente Claudio Fava. Secondo quanto riferisce il Mattino di Napoli, quattro di questi candidati sono in Campania (uno in una lista collegata al forzista Caldoro e tre al Pd De Luca), sei in Puglia (quattro con il Pd Emiliano e due con il fittiano Schittulli) e tre in Liguria. Secondo le indiscrezioni, però, l'elenco è molto più lungo e resterà secretato fino alla riunione della commissione di martedì. Nelle ultime settimane i casi sono stati numerosi (e rumorosi), dalla vendoliana Carmela Cenicola, in Puglia, sorella di un condannato per omicidio incappata in intercettazioni imbarazzanti e auto-esclusa dalle liste, al grillino Daniele Comandini in Liguria, chiacchierato per la sua amicizia con il figlio di un presunto boss. Il codice di autoregolamentazione sottoscritto da tutti i partiti li obbligava moralmente a non candidare condannati e nemmeno rinviati a giudizio. Una promessa che potrebbe non essere stata rispettata da tutti o che comunque non è stata mantenuta nei casi di candidati "solo" indagati.

Campania nel mirino - La Bindi per ora frena: "Le risultanze della verifica, condotte in un rigoroso riserbo, saranno valutate dall'Ufficio di presidenza della commissione, integrato dai rappresentanti dei gruppi, convocato martedì 26 maggio. Fino a quella data tutte le indiscrezioni fornite sono pertanto prive di ogni fondamento e si diffida chiunque dall'utilizzare il ruolo istituzionale e l'attività di inchiesta della commissione per diffondere arbitrariamente informazioni di natura tendenziosa o per perseguire scopi strumentali e impropri". Iil Mattino, però, qualche nome già lo fornisce, anche se forse non rientra nel dossier dell'Antimafia: Tommaso Barbato, ex senatore Udeur (quello dello sputo al compagno di partito Nuccio Cusumano, colpevole di aver votato la fiducia a Romano Prodi) ora candidato nella lista civica Campania Libera a sostegno di De Luca e indagato per voto di scambio. Ci sarebbe poi Antonio Scalzone, schierato con Caldoro nella lista Popolari per l'Italia: ex sindaco di Castelvolturno, è imputato per concorso esterno in associazione camorristica. Non a caso, lo stesso Scalzone qualche giorno fa ha annunciato il proprio ritiro "per evitare speculazioni e gogne mediatiche". Ad Alberico Gambino, di Fratelli d'Italia (condannato in primo grado per concussione per una vicenda relativa a quando era sindaco di Pagani) si aggiungerebbero poi i consiglieri uscenti Massimo Iannicello (Forza Italia), Sergio Nappi e Gennaro Salvatore (con Caldoro presidente), Ugo de Flaviis e Pietro Diodato (entrambi Ncd), tutti coinvolti nell'inchiesta sui rimborsi gonfiati in Regione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aldo delli carri

    24 Maggio 2015 - 18:06

    chi decide gli impresentabili??? un parlamento delegittimato dalla corte costituzionale e un presidente non eletto ma nominato da un comunista come giorgino???? paese di pazziiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    Report

    Rispondi

  • aldo delli carri

    24 Maggio 2015 - 18:06

    ma chi decide i voti??? i cittadini o l'antimafia??? io posso votare anche totò riina e non sono fatti di nessuno...questo è uno stato di polizia con la bindi all'antimafia, ma vi rendete conto????

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    24 Maggio 2015 - 17:05

    In Liguria due sono del M5S, e questi sarebbero il nuovo? Razza di imbroglioni e incapaci.

    Report

    Rispondi

  • gigi il negher

    24 Maggio 2015 - 16:04

    Nori Carli : da anni voti per un delinquente .... parli pire.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog