Cerca

Il siluro

La proposta di legge del Partito democratico per far fuori il Movimento 5 stelle: "Per i partiti, statuto obbligatorio e regole per le espulsioni"

La proposta di legge del Partito democratico per far fuori il Movimento 5 stelle: "Per i partiti, statuto obbligatorio e regole per le espulsioni"

Se dopo l'approvazione dell'Italicum si è gridato alla deriva dittatoriale, chissà cosa potrà accadere se dovesse passare la proposta di legge firmata dalla crema del Partito democratico sulla "democrazia interna dei partiti". L'obiettivo malcelato dei Dem sembra essere la cancellazione del secondo partito italiano, il Movimento 5 stelle, almeno come lo si conosce oggi. La proposta conta di appena tre articoli, esposti oggi 26 maggio in una riunione nella sede nazionale del Pd in via del Nazareno. Tra i firmatari ci sono il presidente del partito Matteo Orfini, il vicesegretario Lorenzo Guerini e poi i parlamentari Nico Stumpo e Andrea Di Maria.

Addio Beppe - Alla base della proposta c'è un concetto tanto banale quanto letale per i grillini: i movimenti politici e i partiti che vogliono proporre propri candidati deve acquisire una personalità giuridica, dotarsi di uno statuto e un regolamento interno, il tutto costruito sulle linee indicate dalla legge. Non ci vuole un fine giurista per cogliere il dettaglio che sono tutte condizioni finora orgogliosamente rifiutate dai pentastellati, destinati a sparire se non accetteranno di rinnegare i pilastri sui quali il Movimento è nato. E se non bastasse la mazzata dello statuto, i Dem spiegano come la proposta di legge riuscirà a rendere omogenee tutte le forme dei partiti a immagine e somiglianza del proprio. Nel testo sono anche disciplinate: "Le procedure di ammissione e di espulsione, l'ambito di applicazione della regola maggioritaria, gli strumenti posti a tutela delle minoranze, le modalità di selezione delle candidature alle cariche pubbliche e le procedure per la scelta del leader". Più chiaro di così.

Non si scherza - Il testo, scrive l'Huffingtonpost, è stato depositato questa mattina a Montecitorio, i Democrat non hanno nessuna intenzione di scherzare sull'argomento e mettono il carico da novanta sulla proposta: "Questa è la proposta di tutto il Pd" ha detto Orfini, non di tre o quattro fedelissimi renziani in cerca di gloria. Tra i firmatari ci sono anche Gennaro Migliore, Luigi Zanda e Anna Finocchiaro: "La nostra - ha aggiunto Orfini - una norma a favore della trasparenza e della democrazia: se Grillo è contrario alla trasparenza e e alla democrazia, è un problema di Grillo, non di questa proposta di legge, né tantomeno del Pd".

Giovanni Ruggiero
@juan_r

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marinaio19532012

    01 Giugno 2015 - 08:08

    Il terrore di perdere la poltrona, il vitalizio, la pensione d'oro, ecc. ecc., passa sopra ad ogni regola democratica. Che bravo sto PD, era meno dittatore Mussolini !!!!

    Report

    Rispondi

  • y89998

    27 Maggio 2015 - 16:04

    PD= Partito Dittatoriale, non ditemi che nel PD non è stato espulso nessuno ? Almeno un centinaio di sindaci...

    Report

    Rispondi

  • allianz

    27 Maggio 2015 - 14:02

    Tutti voti per Salvini

    Report

    Rispondi

  • villiam

    27 Maggio 2015 - 11:11

    sono il pd ,che cosa vi aspettavate????????dategli i voti e le prossime elezioni le faranno solo loro ,anzi verranno cancellate ,bravi italioti!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog