Cerca

Mancanza di rispetto

Matteo Renzi e Angelino Alfano si vergognano della polizia che li difende. Ai comizi devono proteggerli, ma "senza farsi vedere"

Matteo Renzi e Angelino Alfano

Matteo Renzi e Angelino Alfano come Laura Boldrini. È nota la scarsa simpatia che la terza carica dello stato ha verso la polizia, tanto da rifiutare più volte dei selfie con le forze dell’ordine durante i suoi spostamenti pubblici. Ma, come scrive Il Giornale, ora sembra che questo astio abbia contagiato anche il presidente del Consiglio e il ministro dell’Interno. La protesta viene da Gianni Tonelli, Segretario del Sindacato autonomo di polizia (Sap), e si riferisce nello specifico a due episodi accaduti in Liguria e a Treviso.

Protezione invisibile – Il 25 maggio Renzi si trovava a La Spezia per un comizio a sostegno della candidata alle regionali liguri Raffaella Patia. “C’erano una ventina di persone in tutto – spiega Tonelli – che per superiore disposizione sono state tenute a una certa distanza dall’evento. Inoltre una pattuglia che si trovava più vicina al palco” è stata fatta allontanare “alla svelta per non farsi vedere”. Stesso copione a Treviso, dove Alfano a preteso che gli agenti a protezione del “loro” ministro “fossero presenti in zona, ma ben lontani”.

Moto d’orgoglio – Tutto questo è stato fonte di umiliazione per la polizia, per cui è “inaccettabile” questa condotta politica. Politica sì, perché pare che tutto sia nato dopo il diverbio fra Alfano e Matteo Salvini, quando il ministro aveva risposto al leader leghista riguardo alla scarsa sicurezza ai comizi elencando gli 8 mila agenti impegnati da fine febbraio a sua protezione. Per non fare la figura degli ipocriti dunque, è arrivato l’ordine di nascondersi, di proteggere sì, ma senza farsi vedere. “Tenerci nascosti per schivare le critiche politiche – conclude Tonelli – è un affare che non deve riguardare la polizia. Ma non accettiamo che chi garantisce la vostra sicurezza venga ricambiato con una dimostrazione di disprezzo”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kllerogm

    31 Maggio 2015 - 19:07

    ma il sap si è ricordato di dire anche votate fdi? premesso che quando i politici sono costretti a dover uscire con la scorta, vuol dire che la democrazia è malata....

    Report

    Rispondi

  • marari

    29 Maggio 2015 - 13:01

    Caro Tonelli, un ammutinamento di massa sarebbe utile, per non proteggere più questi politici. Voi dovreste proteggere i cittadini dalla criminalità ormai diffusa ad ogni angolo. Si vergognano perché sono in difetto.

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    28 Maggio 2015 - 20:08

    Dei commentatori qui non c'è nessun carabiniere o poliziotto che ci dica quel che pensa? Chiedo scusa ai finanzieri ma al momento non riesco proprio a vederli in veste di difensori dei cittadini. Piuttosto di complici di chi ci ha rovinati, questo si...

    Report

    Rispondi

  • francesco assumma

    28 Maggio 2015 - 19:07

    Oltre ad avere fallito su tutte le promesse dichiarate e non realizzate questo governo ha fallito anche sull'ordine pubblico.Non penso che sia un vanto dichiarare che vengono utilizzate 8.000 agenti per proteggere il sig. Salvini e tutelare il suo diritto di parlare in quanto, a mio avviso, sono sufficienti qualche centinaio ( esagerato ) di agenti ad arrestare le persone che calpestano le Leggi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog