Cerca

Senza mezzi termini

Silvio Berlusconi contro Ignazio Marino: "Un povero Cristo, mi fai pena"

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Dalle elezioni regionali al futuro di Forza Italia, dalla situazione in Europa all’accoglienza degli immigrati in Italia. Silvio Berlusconi a due giorni dal voto ha rilasciato a Il Tempo una lunga intervista in cui ha toccato tutti i temi scottanti di questi ultimi giorni. E non ha risparmiato giudizi su nessuno. Così Matteo Renzi, se dovesse perdere almeno in 3 regioni su 4, verrebbe dilaniato dai suoi compagni di partito e sarebbe “costretto alle dimissioni”. Fini, Fitto e tutti i fuoriusciti prima dal Pdl e poi da Fi sono dei “fallimenti”, hanno tentato di creare delle correnti alternative a lui ma non ci sono riusciti. Ignazio Marino, il sindaco di Roma, è un “povero Cristo” che non riesce a gestire il flusso di immigrati e i campi rom.

Il futuro dopo le regionali – Con delle romantiche reminescenze Berlusconi è tornato al 1994, quando con un colpo di mano inaspettato vinse contro la gioiosa macchina da guerra del Pds di Occhetto, “impedendo ai post-comunisti, alleati con le procure, di conquistare il potere”. Quella stessa situazione si potrebbe verificare adesso, con delle elezioni regionali che “riserveranno delle sorprese”; e se Renzi “perderà l’etichetta del vincente, il suo partito gli si rivolterà contro”. Quella che si prospetta, secondo l’ex presidente del Consiglio, è “una notte dei lunghi coltelli"nel Pd. Dubito che il Governo sopravvivrebbe a un regolamento di conti che sarebbe melodrammatico”.

Renzi e gli impresentabili – Oggi Rosy Bindi, a capo della Commissione Antimafia, ha presentato i nomi dei 17 politici che secondo la legge Severino sono impresentabili alle elezioni regionali. Ma questo non è piaciuto affatto a Berlusconi: “Non ci piacciono le liste di proscrizione, siamo garantisti per tutti”. Cosa che non si può dire del Pd che, come ha ammesso lo stesso Enrico Letta, “se in Campania Berlusconi avesse candidato De Luca e le persone che lo appoggiano, noi del Pd saremmo in piazza a protestare in nome della questione morale”. I rapporti con l’attuale premier però, sono “garbati e cortesi”. Una sola differenza: “Renzi è un politico puro, ragiona come un politico di professione. Io vengo dalla trincea del lavoro, lui ha sempre fatto politica”.

Libia e sindaco di Roma – Berlusconi è poi tornato alla situazione libica, quando lui ancora governava il Paese e nello Stato nord-africano c’era ancora Gheddafi. È da lì, da come è stato deposto il dittatore, che sono nati tutti i problemi di immigrazione che adesso ci affliggono. Dal canto suo l’ex premier si è detto costretto ad attaccare la Libia: “La pressione dell’opposizione era forte. Ma determinante fu quella del capo dello Stato, Giorgio Napolitano, che era anche, per la Costituzione, capo supremo delle Forze Armate”. Alimentando l’instabilità nella zona, si è quindi alimentato il flusso di profughi, favorito anche da un “falso buonismo, sulla pelle di persone che fuggono da situazioni drammatiche”. Buonismo come quello del sindaco di Roma Marino, che continua ad accogliere migranti nonostante la situazione con i campi Rom non sia affatto sotto controllo. Per lui Berlusconi non risparmia complimenti: “Marino è un povero Cristo, mi fa pena. I campi rom sono una vergogna, per tanti motivi. Non è ammissibile che nell’Europa del 21°secolo vi siano persone che vivono nelle condizioni in cui si vive nei campi Rom. Se continuiamo così, nelle nostre periferie esploderanno ritorsioni e violenze drammatiche”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • goodvin60

    30 Maggio 2015 - 21:09

    Alle corte Silvio...se va a votare più del /0 % vinci , sennò il centrodestra perde. I numeri sono spietati. Non si scappa da essi. ciao.

    Report

    Rispondi

  • nicanica

    30 Maggio 2015 - 20:08

    Silvio Berlusconi sei il migliore ben tornato quando sei in televisione ti guardiamo tutti con molto interesse sentirti parlare è sempre molto emozionante..

    Report

    Rispondi

    • alberto55

      01 Giugno 2015 - 08:08

      Se la pensi così, probabilmente non hai più cartucce da sparare!

      Report

      Rispondi

  • pino&pino

    30 Maggio 2015 - 18:06

    sfeno - sono con i vecchi e i bambini, mai sfruttarli ...

    Report

    Rispondi

    • sfeno

      31 Maggio 2015 - 13:01

      in questo non posso darti torto

      Report

      Rispondi

  • tingen

    30 Maggio 2015 - 17:05

    Dal 37% del PdL, Berlusoni ha portato FI ad un partitino da prefisso telefonico, e lancia accuse, ma vada in pensione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog