Cerca

Marco Di Lello

Impresentabili, la Bindi sputtanata dal suo vice: "Ha fatto tutto lei"

Rosy Bindi e Vincenzo De Luca

Fuoco amico contro Rosy Bindi, dopo la diffusione dell'elenco dei nomi dei 17 impresentabili alle elezioni regionali. A poche ore dallo svelamento della lista, a parlare è Marco Di Lello, segretario della Commissione Antimafia e presidente dei deputati socialisti: "A differenza di quanto riferito in conferenza stampa, è giusto sottolineare come né all’ufficio di Presidenza né alla Commissione plenaria sia stato consentito di fare alcun tipo di valutazione sulla lista dei nomi resi noti oggi dalla presidente Bindi". Tradotto: la Bindi ha fatto tutto lei.  "Due settimane fa - continua Di Lello -  ho condiviso la scelta di rendere note le risultanze delle indagini ma sui criteri adottati ho fatto verbalizzare che l’inclusione di imputati che in primo grado sono stati assolti nel merito o per prescrizione va oltre il tenore del codice di autoregolamentazione, approvato dalla commissione Antimafia, sfociando così nell’arbitrio. È bene dunque chiarire che nessuna condivisione è stata voluta dalla Bindi e che nessuna responsabilità, anche in ordine agli inaccettabili ritardi con cui si è arrivati a rendere nota la lista, è addebitabile ai commissari o all’Ufficio di Presidenza. La presidente Bindi se ne assuma dunque in pieno la responsabilità. Io non sono un commissario a sua disposizione" ha concluso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciocitato

    ciocitato

    31 Maggio 2015 - 12:12

    Ha fatto bene

    Report

    Rispondi

  • MorettiA

    30 Maggio 2015 - 17:05

    Mettete finalmente questa Rosy Bindi al museo egizio di Torino !

    Report

    Rispondi

  • lonato47

    29 Maggio 2015 - 19:07

    Se Renzi fosse il dittatore che Libero dipinge avrebbe gia' cacciato a calci in culo quella rosicona che ha ancora il coraggio di tenere il culo attaccato alla poltrona dopo 7 legislature.

    Report

    Rispondi

  • rm007

    29 Maggio 2015 - 19:07

    nessuno mi sembra manifesta dubbi sul fatto che forse la commissione antimafia in virtù dei suoi poteri ha accesso a dati investigativi e processuali importanti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog