Cerca

A Terni

Giannino contro tutti: "A Sallusti non rispondo. Bersani? Non impara dagli errori"

Il leader di Fare per Fermare il declino parla delle acciaierie e non solo. Attacco totale alla vecchia politica, e pure a Grillo

Giannino contro tutti: "A Sallusti non rispondo. Bersani? Non impara dagli errori"

di Marco Petrelli 

Cosa risponderebbe a Sallusti? "Niente". Come? "Niente le dico". Oscar Giannino, bisogna ammetterlo, è di una tranquillità disarmante, di un equilibrio che forse è uno dei punti di forza della sua figura politica. A Terni arriva nel primo pomeriggio di un giorno lavorativo. Qualcuno si lagna, "vedrai che saremo quattro gatti" e invece no, perché ad accoglierlo ci sono quasi duecento persone. Pantalone rosso gambero, scarpa di velluto rosso: sembra un girondino pronto ad abbattere l'Ancien regime dei grandi partiti di massa, pur mantenendo le distanze dalle derive giacobine di Ingroia, uno "che farebbe passare il cardinal Ginetti, accusatore di Galileo, per un garantista". Prima che prenda parola solleviamo la questione delle acciaierie di Terni e della grande industria italiana.

L'intervento di Giannino: guarda il video su YouReporter

 

Il leader di Fare per Fermare il Declino preferisce parlare in piedi, interagendo e scherzando con il suo pubblico. Sul tema delle liberalizzazioni cita Afano al convegno di Federfarma: "Non vi romperemo i coglioni, siamo con voi, se vince la sinistra vi asfalta", lasciando intendere che sia stato un discorso un po' pro casta e al quale ha ribattuto con "ho detto ai farmacisti di non fidarsi dei politici e di unirsi come privati per spingere la politica a tagliare dove comanda e mangia nella sanità". Bordata che certo non passerà in sordina, cui segue una tremenda scudisciata a Bersani perché, al rinnovatore Renzi, ha preferito riproporre la grande alleanza "stile Rifondazione e Mastella, che ti fa arrivare in parlamento zoppo di 5 o 6 voti e non è risolutiva". Nessuna critica aperta, invece, al M5S pur non lesinando dubbi sulla linea di nazionalizzazione proposta da Grillo, qualcosa che "porterebbe l'Italia al collasso". Il tour umbro del giornalista è proseguito poi alla volta di Foligno, fino a Perugia città dove interverrà in serata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    20 Febbraio 2013 - 17:05

    Il clown Giannino sembra essere calmoe rilassato. Tanto ormai sa!! Che tra qualche giorno nessuno si ricorderà delle cazzate che ha commesso.

    Report

    Rispondi

  • piserik

    09 Febbraio 2013 - 10:10

    Giannino farà perdere Berlusconi in Lombardia.

    Report

    Rispondi

  • encol

    09 Febbraio 2013 - 08:08

    Giannino impara almeno da Ingroia che ha già ben capito che i suoi voti finiranno alle ortiche perciò ammicca- L'egocentrismo non vince mai lo insegna la storia-

    Report

    Rispondi

blog