Cerca

Manovre nel centrodestra

Silvio Berlusconi, l'offerta a Matteo Salvini

Silvio Berlusconi, l'offerta a Matteo Salvini

Sono giorni di riflessione intensa dentro Forza Italia e dentro la Lega. Stare insieme o prendere strade separate? Al di là della dichiarazioni di Matteo Salvini sulla volontà di correre da solo, al di là delle dichiarazioni ufficiali la verità è che è c'è un filo diretto tra i due partiti. Sono in corso incontri e trattative che sarebbero condotte da Giancarlo Giorgetti dalla parte del Carroccio e da Deborah Bergamini e Giovanni Toti dalla parte di Forza Italia. La grande scommessa è quella di riorganizzare i moderati, la sfida è quella di trovare un accordo, le condizioni per cui Matteo Salvini "smussi" alcuni punti e Silvio Berlusconi ceda su altri. Il Cavaliere si va convincendo che il matrimonio si può fare e lui può avere il ruolo di regista del rassemblement dei moderati.

I tre nodi -   Il primo punto è certamente l'Europa. Salvini lo ha detto chiaramente che in Europa ha Forza Italia ha posizioni troppo renziane. Il secondo nodo da sciogliere è quello più complesso del rapporto con Angelino Alfano. Salvini non accetterebbe mai di essere alleato con il leader di Ncd con cui continua ad avere posizioni divergenti. Infine ci sono le primarie. Silvio Berluscone apre alle regole certe per la scelta del premier e ripete quanto aveva già detto in campagna elettorale: "E' giusto che la coalizione trovi regole per selezionare la propria classe dirigente. Decideremo insieme con gli alleati e Forza Italia non ha paura di confrontarsi". Insomma è partito il processo di riorganizzazione del centrodestra a cui  il voto delle regionali ha dato un'importante spinta. Il tempo c'è.  Bisogna vedere cosa fa nel frattempo Matteo Renzi con la sua minoranza ribelle. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gabrielegarzoli

    05 Agosto 2015 - 02:02

    Toti ? Enrico non lanciare la stampella contro Verdini o si fa l'Italia o si muore di....fame!

    Report

    Rispondi

  • tontolomeo baschetti

    03 Giugno 2015 - 15:03

    Dice Silvio: io son Berlusconi e rappresento i coglioni. Dice Matteo: io sono Salvini e rappresento i cretini. Bella lotta, facciamo la conta .....

    Report

    Rispondi

    • fonty

      fonty

      04 Giugno 2015 - 00:12

      E tu sei Tontolomeo e rappresenti i tontoloni. Bella lotta però..

      Report

      Rispondi

  • spalella

    03 Giugno 2015 - 15:03

    la Lega di Salvini, visto che la lega OGGI non è la cosa infima di sapore vetero- politico che aveva con Bossi, deve correre da sola. Andare al governo con la zavorra dei capi- clan di FI sarebbe solo per il POTERE, e la gente non vota lega per il Potere della Lega, ma per ALTRO. Anche i giovani 5 stelle fanno da sempre la stessa scelta e alle prox ''politiche'', per me, faranno di differenza.

    Report

    Rispondi

    • burbero2

      24 Agosto 2015 - 15:03

      brava spalella continuate a pensarla così e saremo governati dalla sinistra per decenni o forse ancora peggio dai 5 stelle che sono nello stesso piano di salvini

      Report

      Rispondi

  • cubillas

    03 Giugno 2015 - 14:02

    Vedo che i giudizi sono contrastanti. Credo che le due forze abbiano bisogno l'una dell'altra. Quindi, umiltà e passi indietro da parte di entrambi. però Algerino Alfano fuori dai coglioni

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog