Cerca

L'intervista

Stefano Caldoro: "Non lascerò il Sud in mano a Raffaele Fitto"

Stefano Caldoro, governatore uscente della Campania, non si ferma davanti al ko subito da Vincenzo De Luca. Anzi. In un’intervista al Giorno si propone come anti-Salvini. Analizza i dati campani e spiega come nella sua regione abbia il centrodestra abbia ottenuto la miglior media nazionale: “Abbiamo preso il 38,4 %, Forza Italia è attorno al 20% e la mia lista al 7%”. Caldoro sottolinea che al Sud Salvini non ha voti mentre altrove fa la parte del leone. Ed è sicuro che non può sfondare al Sud. Poi una riflessione sui dissidi interni a Forza Italia, precisa che senza Silvio Berlusconi non si può aprire una fase nuova. E su Fitto non risparmia critiche: “Fitto è un amico ma ha fatto una scelta sbagliata. L' evoluzione di Forza Italia devi viverla dentro le regole. Doveva costruire la coalizione futura con noi. Non è mai troppo tardi: può concorrere autonomamente ad un percorso unitario”. Quando il giornalista del Giorno gli ricorda che anche l’ex governatore pugliese si candida ad affrontare Salvini alle primarie, lui risponde: “QIo penso di poter rappresentare un Sud più inserito nel sistema nazionale, anche perché la Campania è più grande della Puglia. Comunque sia, la battaglia al Sud non la lascio ad altri”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miraldo

    04 Giugno 2015 - 21:09

    Poveri illusi la Lega di Salvini arriverà anche al sud e vi spazzerà via tutti quanti corrotti e corruttori.

    Report

    Rispondi

  • CARMANNA

    04 Giugno 2015 - 21:09

    buonasera vorrei porvi una semplice domanda, la registrazione al sito di libero comporta dei costi da sostenere ?

    Report

    Rispondi

  • quenne

    04 Giugno 2015 - 21:09

    Caldoro e' una delle poche vere eccellenze di FI e della politica italiana spero che gli elettori se ne rendano conto (e anche Berlusconi)

    Report

    Rispondi

  • marco53

    04 Giugno 2015 - 21:09

    Ma quale nemico? Caldoro è una nullità! L'unico nemico di Salvini sarà la Magistratura, braccio armato dei comunisti, che prima o poi scenderà in campo con le sue milizie per eliminarlo dalla scena.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog