Cerca

Scenari

Silvio Berlusconi: "Al voto nel 2018, a Forza Italia va bene così"

Silvio Berlusconi

Ha le idee chiare, Silvio Berlusconi, e non ne fa mistero: si andrà al voto nel 2018, al termine della legislatura, dunque. Uno scenario che, per inciso, fa comodo anche a Forza Italia e al centrodestra, in cerca di identità e della struttura per vincere alle urne. Il Cavaliere, nel corso di un appuntamento elettorale a Marina di Pietrasanta, in Versilia, ha spiegato: "Abbiamo bisogno di un lungo convincimento di tutti quegli italiani rassegnati che non sono andati a votare, e quindi non è un male che le elezioni siano nel 2018". Dunque l'attacco a Matteo Renzi: "Questo governo di sinistra - ha tuonato Silvio - non è in grado di fare nulla di ciò che servirebbe al paese". C'è infine spazio anche per una proposta elettorale: "Un assegno di emergenza per chi non ce la fa". Berlusconi ha aggiunto: "Un altro punto del programma sarà eliminare il vincolo assurdo di mille euro per i contanti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • robertoserafiniboutique

    09 Giugno 2015 - 09:09

    Gia' cominciano a promettere regalie 3 anni prima del voto ?! Che popolo senza dignità' !

    Report

    Rispondi

  • encol

    08 Giugno 2015 - 11:11

    Sarebbe a dire che dobbiamo subire il bullo fiorentino ancora per 2 anni? Ma state scherzando? Venga pure la lega o grillo o chiunque sia capace di mandare a quel paese questo governo di farabutti e collusi.

    Report

    Rispondi

  • leolucalabozzet

    07 Giugno 2015 - 16:04

    Fra tre anni? Sarà una traversata con vestali e sacerdoti dell’ordine renziano che indurranno ancora al turbinio mirabolante di promesse § promesse come cose già fatte, ed il popolo moderato si troverà alla fine con un carico di tasse e tasselli che lo soffocheranno già prima del voto….se ci sarà! A questo punto non ci resta che sperare in un, magari anche solitario ma risoluto Salvini!

    Report

    Rispondi

  • leolucalabozzet

    07 Giugno 2015 - 16:04

    Fra tre anni? Sarà una traversata con vestali e sacerdoti dell’ordine renziano che indurranno ancora al turbinio mirabolante di promesse § promesse come cose già fatte, ed il popolo moderato si troverà alla fine con un carico di tasse e tasselli che lo soffocheranno già prima del voto….se ci sarà! A questo punto non ci resta che sperare in un, magari anche solitario ma risoluto Salvini!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog