Cerca

Frenata

Scuola, governo Renzi battuto in commissione al Senato sulla costituzionalità della Buona scuola

Scuola, governo Renzi battuto in commissione al Senato sulla costituzionalità della Buona scuola

Arriva il primo stop al Senato per il disegno di legge sulla riforma della scuola del governo Renzi. La maggioranza non ha retto in commissione Affari Costituzionali dove il voto sul parere di costituzionalità al ddl Scuola è finito con 10 voti a favore e 10 contrari: perché la norma passi occorre la maggioranza dei voti. La frenata a Palazzo Madama, secondo il capogruppo di Forza Italia Renato Brunetta: "è l'inizio della fine. Avevamo detto che sarebbe stato un Vietnam - ha incalzato il senatore azzurro - e Renzi aveva ironizzato. Adesso se ne renda conto: il Vietnam è iniziato e secondo me, rispetto a quanto detto in direzione ieri, sospenderà tutto per un po' di settimane in attesa di tempi migliori che però non arriveranno". Prova a gettare acqua sul fuoco il presidente della commissione Istruzione al Senato, il Pd Andrea Marcucci: "Non c'è nessuna battuta d'arresto. Abbiamo deciso di affrontare un confronto vero sugli oltre 2000 emendamenti, una scelta che dovrebbe essere salutata con favore dalle opposizioni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • JamesCook

    11 Giugno 2015 - 11:11

    Brunettolo...... che paura!! come diceva Crasy Horse "uomo piccolo grande carogna"

    Report

    Rispondi

  • selenikos

    10 Giugno 2015 - 09:09

    Renato Brunetta: "è l'inizio della fine".....ma questa frase non l'avevamo già sentita? Brunetta, inventati qualcosa di nuovo...........se sei capace...

    Report

    Rispondi

  • encol

    10 Giugno 2015 - 06:06

    Chiunque sia a toglierlo di torno farà un grande servizio al paese.

    Report

    Rispondi

  • alpaio

    09 Giugno 2015 - 19:07

    Libero:"Il PD sgambetta Renzi"? Auriello,Quagliariello e Puglisi (mancanti in Commissione) fanno parte del NCD e non PD! Si richiederebbe a Libero maggiore serietà. Altrimenti diventa solo un riproduttore di barzellette, buono per ricaricarsi lo spirito.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog