Cerca

L'accusa

Massimo Cacciari sugli immigrati: "Facile prendersela con Maroni, ma le scelte del Pd sono chiacchiere ideologiche"

Massimo Cacciari sugli immigrati: "Facile prendersela con Maroni, ma le scelte del Pd sono chiacchiere ideologiche"

Sulla questione immigrazione la Lega e Roberto Maroni non sono il male assoluto. Peggio l’Europa, con la sua politica egoista e campanilistica, e Matteo Renzi, con le sue proposte ideologiche e ipocrite. A dirlo non è un Borghezio o un Salvini ma Massimo Cacciari, veterano del Partito democratico. In un’intervista concessa a La Repubblica l’ex sindaco di Venezia ha affrontato il tema degli sbarchi e dell’accoglienza dei profughi, additando chiaramente chi è più colpevole di altri per la mala gestione del fenomeno. Il governatore della Lombardia, con la sua lettera in cui chiedeva ai prefetti di non inviare più immigrati nella sua regione, ha fatto “un’altra miserabile strumentalizzazione. Che credibilità può avere del resto uno che da ministro dell’Interno ha firmato e approvato la ripartizione degli immigrati fra le varie regioni, e oggi afferma il contrario.”. Tutto questo sarà anche vero, ma nonostante le accuse Maroni rimane “un falso bersaglio”, le responsabilità vanno cercate in altri porti.

La pezza di Renzi – Il mirino quindi si sposta sul Governo italiano e sul premier. Le proposte sue e del suo partito, per Cacciari, sono inefficaci e strumentali. Come quella di allentare il patto di stabilità per i Comuni che accolgono più immigrati. Sono solo “chiacchiere ideologiche”, per di più neanche credibili dopo lo scandalo romano: “con Mafia Capitale personaggi del centrosinistra e del centrodestra si spartiscono affari sulla pelle degli immigrati con i soldi destinati all’accoglienza. E ai cittadini chiediamo di comportarsi da eroi?”. Deboli e insufficienti quindi le risposte di Renzi, d'altronde “come si può pensare di risolvere mettendoci una pezza di fronte a un esodo biblico, a un fenomeno epocale?”.

Europa egoista – Salendo di livello, non mancano colpe nemmeno in ambito comunitario. La responsabile, quella vera perché dotata di più strumenti, è “l’Europa di Cameron. O quella della Spagna, che sui barconi direttamente spara. Gli inglesi nemmeno vogliono sapere dove sta il Mediterraneo”. È la vittoria dell’egoismo, degli interessi personali dei singoli Paesi membri alle prese con le loro crisi politche interne. E anche Renzi non fa eccezione, deve fare pressione sulla questione immigrazione perché ne siamo direttamente coinvolti. Ma, “se fosse al posto di Cameron, in Inghilterra, delle quote non fregherebbe nulla manco a lui”.

caccia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • olivertti

    14 Giugno 2015 - 18:06

    un governo incapace di gestire l'immigrazione ,spero che renzi se ne vada a casa ,ma la cosa che mi fa più specie è l'assenza del capo dello stato

    Report

    Rispondi

  • Wolfred

    13 Giugno 2015 - 15:03

    Bensvegliato Cacciari! Sei il primo dei "belli addormentati" a capire che saremo cancellati dalla faccia della Terra. Spero che l'ISIS faccia qualche attentato in Italia così si sveglierà anche qualcun altro. Ma non lo faranno, non sono stupidi. Prima ci riempiranno di milioni e milioni di musulmani e poi quando saremo al collasso completo arriveranno loro e troveranno gli alleati già sul posto.

    Report

    Rispondi

  • ggmleone

    13 Giugno 2015 - 11:11

    L'Europa non può cambiare idea. Sarebbe la sua fine. Siamo noi rammolliti che non abbiamo neppure il coraggio di difenderci. Sarà la nostra fine e l'espulsione dalla Europa.

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    11 Giugno 2015 - 08:08

    Alla buon'ora! Bisognava essere filosofi per capire che a sinistra impazzano le chiacchiere ideologiche? Un po' in ritardo, Cacciari, ma meglio tardi che mai. E poi Maroni aveva sì approvato la ripartizione degli immigrati fra le regioni, ma aveva "anche", cosa che nessuno dice, limitato fortemente il numero degli immigrati. I fatti sono fatti, le chiacchiere ideologiche sono un'altra cosa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog