Cerca

Lo scontro

Arresto Azzollini, Orfini: "Il Pd può votare sì". Quagliariello (Ncd): "Posizione ideologica, atto grave"

"Abbiamo espresso solidarietà sia umana che politica al senatore Azzolini. In questa vicenda bisogna conoscere per deliberare, noi non conosciamo ancora le carte, non le conoscono nemmeno i componenti della Giunta per le autorizzazioni. Credo che la Giunta ha delle prerogative costituzionali molto precise e a quelle si deve attenere". Secondo il coordinatore nazionale di Ncd Gaetano Quagliariello, l'annuncio di Matteo Orfini sul voto favorevole all'arresto per il senatore alfaniano Antonio Azzollini è "ideologico" e, come tale, mette a rischio la tenuta della maggioranza.

Le tensioni Pd-Ncd - In attesa della riunione della Giunta per le immunità del Senato, il prossimo 16 giugno, e del voto finale sulla sorte di Azzollini, coinvolto nell'inchiesta sulla Divina provvidenza per cui sono finite in carcere o ai domiciliari già 9 persone, tra cui due religiose, si scalda il clima tra Pd e Ncd. Orfini, come detto, ha spiegato che in linea di massima il Pd potrebbe votare sì all'arresto dell'esponente del partito alleato di governo, come già successo peraltro nei confronti del dem Francantonio Genovese. "Se fosse un sì pregiudiziale e ideologico noi riterremo questo sì ingiustificato e politicamente grave. Riteniamo che anche il Pd, che ha certamente una cultura diversa dalla nostra, debba giudicare sulla base dei fatti. Non ci dobbiamo sostituire alla autorità giudiziaria, ma abbiamo alcune prerogative costituzionali: quelle di verificare la competenza e verificare la mancanza di fumus, e lo dobbiamo esercitare in maniera rigorosa. Sia noi che il Pd, come l'ultimo senatore", ha concluso Quagliariello. In tutta risposta Orfini ha cercato di minimizzare, assicurando che la decisione su come votare verrà assunta dal Pd non in maniera pregiudiziale e ideologica ma dopo una attenta lettura delle carte da parte della giunta competente e dei suoi senatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcolelli3000

    12 Giugno 2015 - 21:09

    ndc dignita' zero. sono i voltagabbana , banderuole che servono solo ai loro stipendi. Gente meschina, eletti dalla gente per fare una cosa e fanno tutto il contrario, senza dignita'. restano sempre, per lo stipendione (senno' per cosa?). accettano qualsiasi umiliazione pur di prendere lo stipendio.

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    12 Giugno 2015 - 21:09

    ma che tensione fra ndc e pd? gli alfanini restano, vedrete che restano, restano restano.

    Report

    Rispondi

  • seve

    12 Giugno 2015 - 11:11

    Sono ormai anni che in Italia c'è in atto una progressiva meridionalizzazione e i personaggi sono questi si sono costruiti a poco a poco e oggi siamo pieni mentre noi del Nord pensavamo a fare aziende per poi farcele rubare da questi personaggi che hanno infettato tutta la pubblica Amm.ne.

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    12 Giugno 2015 - 11:11

    perchè con Luppi e altri non si è usato lo stesso metodo di valutazione.? Il motivo è semplice.Troppi indagati e nei cambi rischiano la poltrona.

    Report

    Rispondi

blog