Cerca

Il verdetto

Ballottaggi Comunali 2015, Venezia al centrodestra: Brugnaro batte Casson. Pd ko anche a Rovigo e in Toscana

Venezia al centrodestra ai ballottaggi. Il Pd e Matteo Renzi affondano in Laguna: il verdetto più clamoroso delle Comunali 2015 arriva da Venezia dove Luigi Brugnaro rimonta il candidato del centrosinistra Felice Casson, in testa al primo turno, e con il 53,2% diventa il nuovo sindaco. Si chiude nel peggiore dei modi per Renzi, dunque, questa tornata elettorale. Dopo il crollo alle Regionali in Veneto (e la sconfitta in Liguria), il premier vede passare al centrodestra anche la città simbolo dello scandalo Mose che un anno fa ha travolto il sindaco democratico Orsoni, finito in manette, con conseguente commissariamento del Comune. Ma Casson, ex magistrato, non sconta solo quella drammatica vicenda: sulle sue spalle pesano gli effetti di un centrodestra unito, i guai romani del governo e soprattutto un affluenza ancora in calo, con appena il 48,91% dei votanti. A livello nazionale, in questi ballottaggi l'affluenza è calata dal 63,45% al 47.

Gli altri risultati nei 78 Comuni - Non solo Venezia, comunque. In Veneto il centrodestra conquista anche Rovigo (con il leghista Massimo Bergamin, al 60%). In Lombardia il Pd conferma Lecco (con il sindaco Virginio Brivio) e vince a Mantova (Mattia Palazzi), e poi  Segrate, Cologno Monzese, Seregno, Corsico, Vigevano, Saronno e in provincia di Brescia a Lonato e Rovato. Un tracollo per Renzi nella sua Toscana: il Pd perde ad Arezzo (Alessandro Ghinelli, sostenuto dai partiti di centro destra), Pietrasanta (Massimo Mallegni) e Viareggio (Giorgio Del Ghingaro). Anche dalla Sardegna arriva una batosta bella e buona: a Nuoro, dopo 20 anni di governo di centrosinistra, il sindaco uscente Alessandro Bianchi si ferma al 30% e cede la poltrona ad Andrea Soddu (Partito d'Azione e liste civiche). Meglio per Renzi nelle Marche (vince a Macerata con Romano Carancini, ma perde a Fermo dove vince Paolo Calcinaro), male in Basilicata (a Matera vince Raffaello De Ruggieri) e in Abruzzo (a Chieti vince Umberto Di Primio). Sorpresa a Colleferro, nel Lazio, dove vince il giovane dem Pierluigi Sanna contro l'ex presidente della Provincia di Roma Silvano Moffa, fermo al 30%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biemme

    16 Giugno 2015 - 00:12

    forse gli Italiani cominciano a capire che cos'è il PD e chi è Renzi?

    Report

    Rispondi

  • gigi il negher

    15 Giugno 2015 - 16:04

    bettely1313 - Certo che girano i comunisti ..... girano per voi fascisti.

    Report

    Rispondi

  • farfallabianca

    15 Giugno 2015 - 14:02

    La gente anche di sx è stanca di tutte questi imbarazzanti situazioni: il partito non è una fede calcistica!!!

    Report

    Rispondi

  • ROGIX

    15 Giugno 2015 - 14:02

    Mentre pago questo schifo di TASI mi consolo con la sconfitta di questa sinistra tassaiola.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog