Cerca

Veleno da sinistra

Ballottaggi, l'ex sindaco di Venezia Giorgio Orsoni: "Vittoria di Brugnaro epocale. Casson? La gente ha capito che..."

Ballottaggi, l'ex sindaco di Venezia Giorgio Orsoni: "Vittoria di Brugnaro epocale. Casson? La gente ha capito che..."

"Una vittoria epocale". L'ex sindaco di Venezia Giorgio Orsoni definisce così, sul Corriere della Sera, il successo di Luigi Brugnaro ai ballottaggi contro il dem Felice Casson. Orsoni è l'ex sindaco di Venezia, costretto alle dimissioni dopo essere stato coinvolto ("per finanziamento illecito, non per corruzione. Le tangenti erano altrove") nello scandalo Mose che un anno fa ha rivoluzionato la geografia politica della città e disamorato tanti elettori. Orsoni domenica è andato a votare "ma senza scapicollarmi, sono rientrato con calma" e ha assistito al passaggio al centrodestra dopo 22 anni di governo di sinistra: "Non la vivo come uno smacco. Anzi: penso che l'alternanza sia l'essenza della democrazia". Una lode per Brugnaro: "Ha un grande amore per calli e campielli, si è messo a disposizione, penso sia una cosa apprezzabile". E una stilettata a Casson: "Magari la gente ha capito che non c'era alcuna legalità da ripristinare. L'amministrazione comunale è sempre stata trasparente e improntata al massimo rispetto delle regole. Il Pd ha le sue colpe, sia chiaro: in città la classe dirigente è mediocre e inaffidabile. Alcuni miei assessori pensavano solo a se stessi e non al bene di Venezia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    15 Giugno 2015 - 08:08

    Curioso,le colpe sono sempre degli altri.....lui non sapeva,non c'era, e,se c'era,dormiva.

    Report

    Rispondi

blog