Cerca

Il dossier

Il piano B di Renzi sugli immigrati. Ecco cosa prevede

Il piano B di Renzi sugli immigrati. Ecco cosa prevede

Permessi temporanei ai richiedenti asilo per consentirgli di raggiungere altri Paesi europei, avvio di trattative con altri Stati Ue per un piano anti scafisti in Libia che coinvolga anche l'Egitto, obbligo per le navi straniere che soccorrono migranti in acque internazionali di trasferirli nei propri Paesi, vietando l'attracco nei nostri porti. E' il piano B di Matteo Renzi se "l'Europa non sceglierà la strada della solidarietà" svelato al Corriere della Sera. 

Del resto, in vista della sospensione di Schengen da parte della Gerrmania per il G7, del blocco delle frontiere in Francia e di possibili nuovi sbarchi, il governo Renzi deve in qualche modo reagire. Quindi se la Francia dovesse continuare a tenere il valico chiuso a Ventimiglia, non c'è altra soluzione che concedere i permessi provvisori d'identità per consentire il transito in altri Paesi. Già firmata invece l'intesa con il Gambia che prevede la concessione di mezzi e apparecchiature, l'organizzazione di corsi di formazione per le forze dell'ordine locali in cambio dei rimpatri effettuati con i voli charter. Avviati invece i negoziati con Costa D' Avorio, Senegal, Bangladesh, Mali e Sudan (questi ultimi due si sono già detti non disponibili).

Poi c'è la questione Libia. Difficile che l'Onu autorizzi un intervento in Libia, quasi impossibile che l'inviato Bernardino Leon riesca a formare un governo. Più facile invece è che si impedisca alle navi straniere che soccorrono i migranti in acque internazionali di approdare sulle nostre coste visto che il diritto della navigazione equipara il natante al territorio dello Stato di bandiera.

Infine Renzi deve trovare un'intesa con le Regioni: se queste continueranno sulla linea della resistenza Renzi utilizzerà almeno tre caserme al nord e due al sud. In particolare due in Veneto e una in Lombardia, a Montichiari, nel bresciano, più quelle di Civitavecchia e Messina. Presto saranno anche pronti i centri di smistamento che dovrebbero contenere massimo 400 persone a   Settimo Torinese e Bologna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ninosiciliano13

    16 Giugno 2015 - 14:02

    E'molto semplice. Andiamo a prenderli con i nostri aerei militari ,pagano regolarmente il biglietto e li paracadutiamo sugli aeroporti di loro preferenza. Risolto il trattato di Dublino!

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    16 Giugno 2015 - 13:01

    Ma come si può sopportare certe affermazioni, Renzi dice che se l'Europa non collabora col gli immigrati circa 80% clandestini, che faremo tutto da soli ma da soli chi? se ve lo fate voi del PD con i vostri soldi mi sta bene ma datosi che è conosciuto come venditore di fumo vuol continuare a fare il saputo a spese della povera gente magari per poter continuare a pagare questi a spese degli Italian

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    16 Giugno 2015 - 13:01

    Ma come si può sopportare certe affermazioni, Renzi dice che se l'Europa non collabora col gli immigrati circa 80% clandestini, che faremo tutto da soli ma da soli chi? se ve lo fate voi del PD con i vostri soldi mi sta bene ma datosi che è conosciuto come venditore di fumo vuol continuare a fare il saputo a spese della povera gente magari per poter continuare a pagare questi a spese degli Italian

    Report

    Rispondi

  • irucangy

    16 Giugno 2015 - 11:11

    Chiacchiere, chiacchiere, slide, slide, annunci, annunci, promesse, promesse. A quando i fatti?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog