Cerca

Intervista

Mara Carfagna su Renzi e Salvini: "Siamo diversi"

Mara Carfagna su Renzi e Salvini: "Siamo diversi"

Nel panorama politico italiano, è la donna del momento. Si parla di lei come prossima figura di spicco nella leadership del centrodestra e anche di una candidatura per la corsa a sindaco di Roma. Mara Carfagna, 40 anni, onorevole di Forza Italia, si racconta in una intervista al settimanale Gente. «Gli elettori chiedono uno schieramento dei moderati in grado di dar voce ai loro interessi e alle loro istanze, alternativo alla sinistra: da Forza Italia a Ncd, dalla Lega ai Fratelli d’Italia. Ma per far questo bisogna mettere da parte tattiche e individualismi», dichiara l'ex ministro nel numero in edicola. 

Futuro leader  - Delle voci che la danno come possibile nuovo leader del Centrodestra: «Ci vuole una fase costituente: niente autocandidature». Sulle primarie: «Non mi sono mai detta contraria, anche se ritengo che non siano lo strumento migliore per selezionare la classe dirigente, ma hanno il merito di coinvolgere il popolo e Forza Italia non può aver paura di aprirsi alla gente». Quasi coetanea di Renzi e Salvini, la Carfagna non si dissocia dai loro metodi e assicura di non avere nulla in comune con i due Matteo: «Loro fanno i solisti, a me piace il gioco di squadra. Il mio obiettivo è quello di dare un contributo a rafforzare e radicare il partito affinché, nel momento in cui si ricostruirà il centrodestra, Forza Italia possa avere un peso decisionale e contrattuale significativo. Il mio non è un ruolo individuale, ma collettivo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tingen

    19 Giugno 2015 - 16:04

    Informate la Carfagna che Forza Italia è un partito marginale e Berlusconi è abbandonato da tutti.

    Report

    Rispondi

  • geompiniliberoi

    19 Giugno 2015 - 13:01

    continuate a fare pubblicità a questa nullità, se questi sono i personaggi che dovrebbero fare riprendere voti al cdx ,vi sbagliate alla grande, guardate l'aiuto che ha dato a caldoro , tutto da ridere o meglio da piangere, ha votato contro il reato di clandestinità, con il pd, quando era al governo ha votato invece a favore, fi è al 9 % con questa va al 3% , salvini gode ......

    Report

    Rispondi

blog