Cerca

L'inchiesta

Ruby ter chiuse le indagini per Silvio Berlusconi e altre 33 persone

Ruby ter chiuse le indagini per Silvio Berlusconi e altre 33 persone

“E’ di sette milioni la cifra che Silvio Berlusconi avrebbe versato a Ruby Karima per corromperla”, è questa l’ipotesi accusatoria della Procura di Milano al termine delle indagini per il cosiddetto “Ruby ter” contro  il Cavaliere e altre 33 persone tra cui molte ragazze che partecipavano alle serate di Arcore. Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, di corruzione e falsa testimonianza.

L'ipotesti accusatoria - Silvio Berlusconi avrebbe versato circa dieci milioni di euro alle ospiti ad Arcore, sette dei quali a Ruby, per “comprare la loro falsa testimonianza nel processo in cui era accusato di concussione e prostituzione minorile, concluso con la sua assoluzione definitiva. È questa l’ipotesi accusatoria spiegata in una conferenza stampa che fa il punto sulla chiusura della indagine “Ruby ter”. In particolare, il pm Tiziana Siciliano, ha sostenuto che sette milioni di euro sarebbero stati “promessi alla giovane marocchina per il suo silenzio. Silvio Berlusconi, individuato come il “corruttore”, avrebbe versato alle ragazze che partecipavano alle serate ad Arcore, in cambio del loro silenzio, oltre 10 milioni di euro e altre concessioni a titolo gratuito come case, spese mediche e doni di elevato valore economico.

Le prove - “Il materiale probatorio è tale che vanifica l’ipotesi difensiva”. Così il pm di Milano Tiziana Siciliano, ha risposto alla domanda di un cronista che le chiedeva conto della tesi dei legali di Silvio Berlusconi secondo i quali l’ex premier avrebbe elargito denaro a diversi suoi ospiti ad Arcore e a Ruby come atto di generosità. Di questo materiale probatorio, sempre stando alle parole del pm Siciliano, farebbero parte "intercettazioni, documenti contabili, filmati coi telefonini, contratti di lavoro”. Un coacervo documentale, lo ha definito il pm.  Le 33 persone si sono viste recapitare recapitare l’avviso di conclusione delle indagini dalla Procura di Milano. I reati contestati sono falsa testimonianza, corruzione in atti giudiziari e riciclaggio per l’ex compagno di Ruby, Luca Risso, che avrebbe impiegato all’estero parte dei 7 milioni «promessi» e consegnati a Ruby.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ramadan

    02 Luglio 2015 - 13:01

    e c'è ancora qualcuno che vuole essere governato da un elemento simile ? sono soldi suoi d'accordo ma uno che spende 7 milioni con le "signorine" non mi pare sia molto affidabile per governare una nazione. infatti... lo abbiamo verificato!

    Report

    Rispondi

    • mapi.rocco

      07 Luglio 2015 - 09:09

      Si, io. Io conosco per esperienza personale l'accanimento della sx. se ti reputa suo nemico per arraffare il potere e inizia contro di te nemico una campagna persecutoria e diffamatoria. Sono come l'lsis , non ti tagliano la testa ma ti vogliono uccidre ugualmente anche se solo psicologicamente. Io penso che lui con i suoi soldi all'interno delle mura di casa sua possa fare ciò che vuole, gli altri con i soldi del popolo italiani devono rigate dritti altrimenti tutti in galera. Altro che De Luca libero di governare e cosi De Magistris e tanti altri ancora. La magustratura ha il compito primario di liberarci dalla mafia, dalla camorra e dala corruzione soprattutto a danno della res pubblica come anche è avvenuto con il monte dei paschi di siena. Altro che le olgettine qui si tratta del bene dell'Utalia ma cedo che della patria non interessa più a nessuno

      Report

      Rispondi

  • salvapo

    01 Luglio 2015 - 17:05

    Pinux 3, ammesso e non concesso che il tuo nemico berlusconi abbia avuto a che fare a casa sua (non nella stanza ovale) con qualche buona figlia di mamma,sono affari pure tuoi? E se anzichè trattarsi di Berlusconi si fosse trattato di te o di qualche povero cristo,i magistrati sarebbero stati così accaniti.Non ti viene qualche dubbio?

    Report

    Rispondi

  • koch

    01 Luglio 2015 - 17:05

    Se oltre i soldi che ha dovuto dare alla ex moglie, se oltre quelli elargiti alle ospiti delle sue cene, fosse dimostrato che Berlusconi ha dato anche sette milioni a Ruby, non si tratterebbe di un caso giudiziario, ma di un caso clinico.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    01 Luglio 2015 - 11:11

    Vuoi vedere che stavolta il K0glionazz0 di Arcore si ferma da Putin (aka: Silvio si è fermato a Mosca) !!! Ahahahahahahahaahahahahah ... poveri bananas decerebrati, povero Silvio....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog