Cerca

Felicemente imbarazzata

In Friuli-Venezia Giulia approvato il reddito di cittadinanza: l'imbarazzo della presidente Debora Serracchiani

In Friuli-Venezia Giulia approvato il reddito di cittadinanza: l'imbarazzo della presidente Debora Serracchiani

Grama vita per la presidente della regione Friuli-Venezia Giulia, Debora Serracchiani, che nella vita fa anche la vicesegretaria del Partito democratico. Il Consiglio regionale di Trieste ha introdotto - di nuovo - un bonus a sostegno delle famiglie più povere. La Serracchiani prova chiamarlo "bonus" perché l'imbarazzo è già consistente davanti ai giornali che parlano chiaramente di "reddito di cittadinanza" approvato nella sua Regione, in pieno accordo poi con il Movimento 5 stelle. Anzi, sottolinea il Fatto quotidiano, la Serracchiani si è guardata bene dal far sapere fuori dai suoi confini l'ultimo atto approvato, risparmiando su comunicati stampa e messaggi sui social. Giusto in una nota sul sito della regione si spreca a far scrivere, dopo una decina di righe: "Si tratta di una misura attiva perché non è forma di assistenza, non è elemosina e non è reddito di cittadinanza". Si tratta di un assegno per famiglie che hanno un Isee inferiore al seimila euro e risiedono in Friuli almeno da due anni. Tutti contenti in Consiglio regionale, dalla presidente Dem ai grillini con i quali è stato portato avanti il lavoro. Che non lo venga a sapere Renzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    02 Luglio 2015 - 11:11

    Leggo..residenti in Friuli da almeno 2 anni...Non è che tanto tanto che il contributo andrà agli extracomunitari?Dal venditore di pentole passando alla Saltafossi c'è da aspettarsi di tutto.

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    02 Luglio 2015 - 10:10

    Ha preso voti dalla classe media,la ha penalizzata,è venuto fuori con riforme veterocomuniste da appiattimento al basso,premiato evasori con reddito dichiarato da 8.000 €,peggio non poteva fare.Speriamo si tolga al più presto dai.. scatole.Che delusione!

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    01 Luglio 2015 - 13:01

    Renzi è quello che è! Un parolaio voltagabbana che si associa con chi gli fa più comodo, secondo quello che meglio si adatta al suo umore ed al suo piano. Ora dire che è diventato quando lo è sempre stato - è nel Ld ex Pci - è eccessivo

    Report

    Rispondi

  • SaraCi

    01 Luglio 2015 - 13:01

    Non vedo il problema. E' una proposta della Serracchiani, del Pd votata anche da altri, tipo i 5stelle. E' un aiuto a chi a meno, ed è in difficoltà come è giusto che sia. L'imbarazzo dovrebbe essere di Renzi che rende possibili queste disparità regionali senza approvare una legge nazionale.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog