Cerca

Avvelenato

Compravendita senatori, Romano Prodi: "Non capisco perché il processo a Silvio Berlusconi andrà in prescrizione"

Compravendita senatori, Romano Prodi: "Non capisco perché il processo a Silvio Berlusconi andrà in prescrizione"

Il Tribunale di Napoli ha appena condannato Silvio Berlusconi a tre anni per corruzione nel processo per la compravendita dei senatori, e subito, Romano Prodi, risponde alla telefonata di Repubblica. Si concede per un'intervista, il Professore, e attacca: "Se ho visto della condanna? Sì, ho visto. Mi conceda questa battuta: se l'avessi saputo, forse sarei ancora premier". L'ex premier, poi, si rammarica per il fatto che il processo finirà in prescrizione il prossimo novembre. Per lei sarebbe la beffa, dopo il danno?, gli viene chiesto. E risponde: "Non so se è così, non sono un magistrato. Ho sentito che c'è il rischio della prescrizione. Se devo dirle la verità, non ho capito perché". Il preché è presto detto: scadono i tempi tecnici. Ma a Prodi il punto non è chiaro. Romano vuole Berlusconi in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • deltabravo

    10 Luglio 2015 - 09:09

    Lui quando lo sbattete in galera?Ha venduto mezza Italia agli amici degli amici incassando miliardi ben nascosti ha fatto ammazzare Moro tutto democraticamente ha venduto l'Italia x un euro e sta ancora rompendo a quando la sua dipartita?

    Report

    Rispondi

  • catol

    10 Luglio 2015 - 09:09

    io invece non capisco perche' un delinquente , ladro , incompetente come prodi e' ancora libero ! la dittatura rossa protegge un branco di delinquenti che ha distrutto il nostro paese! che bello quando anche i magistrati rossi non avranno (come in grecia) gli stipendi dallo stato in bancarotta !

    Report

    Rispondi

    • contedivalky

      10 Luglio 2015 - 14:02

      Purtroppo , i compagni di falce e martello sono sempre protetti dai giudici. Rassegniamoci,per ora.

      Report

      Rispondi

  • gyxo

    10 Luglio 2015 - 07:07

    Il filosofo di sinistra Cacciari ha detto a suo tempo che la compravendita dei politici c''è sempre stata dalla nascita della repubblica in poi.Ora l'insaccato prodi dice che se avesse saputo a quel tempo,lui sarebbe ancora al governo dimenticando che lui è caduto per merito (o demerito) di bertinotti.Ricordo al sig prodi che lui stesso ha comprato i voti della sudtirolvolkspatei con 500000 eu ca

    Report

    Rispondi

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    10 Luglio 2015 - 06:06

    Fra lui e il berlusca non sò che ha fatto più danni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog