Cerca

L'addio

Rosy Bindi si dimette: lascia la Commissione affari costituzionali

Rosy Bindi si dimette: lascia la Commissione affari costituzionali

Rosy Bindi ha dato le dimissioni: lascia la Commissione Affari Costituzionali. La Bindi ha infatti chiesto al capogruppo del Pd alla Camera Ettore Rosato di lasciare la prima commissione di Montecitorio, ufficialmente, in quanto non più conciliabile con la mole di lavoro da presidente della commissione Antimafia.

In questo caso non è prevista una sostituzione: in Affari costituzionali il Partito democratico ha già un uomo in meno dopo l'uscita di Stefano Fassina dal gruppo dem. Il Pd perde infatti diritto a un posto e avrà da oggi non più 23 ma 22 deputati sui 50 membri della commissione.Il sospetto è che quindi la Bindi abbia voluto silurare per l'ennesima volta Matteo Renzi. Di fatto in questo modo sarà più difficile per il presidente del Consiglio avviare le riforme costituzionali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    09 Luglio 2015 - 23:11

    Se ne va?Non piange nessuno.

    Report

    Rispondi

  • gspadafora45

    09 Luglio 2015 - 20:08

    Brava la Bindi, puoi fare la cortesia, di andare anche tu con Fassina ( Faccia Triste) ? Grazie e se puoi, cerca di fare presto.

    Report

    Rispondi

  • lucia elena

    09 Luglio 2015 - 18:06

    Fusse che fusse la volta buona?

    Report

    Rispondi

  • JSBSW67

    09 Luglio 2015 - 17:05

    E' sempre stata più bella che intelligente...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog