Cerca

Dietro le quinte

Matteo Renzi intercettato, il sospetto del generale Michele Adinolfi: una "manina" ha tolto gli omissis per sparare sul premier?

3
Matteo Renzi

Le intercettazioni dei dialoghi tra Matteo Renzi, all'epoca dei fatti segretario Pd che tramava per la caduta di Enrico Letta, e il generale della Guardia di Finanza, Michele Adinolfi, terremotano il governo: il caso, ora, è diventato un caso istituzionale. Ma oltre al dato politico, inizia a circolare un sospetto: perché sono state pubblicate quelle intercettazioni relative alle indagini sulla Cpl Concordia e la metanizzazione dell'isola di Ischia? Insomma, con il caso, quei colloqui - per quanto emblematici e scottanti - c'entrano davvero poco. Nelle intercettazioni, per inciso, si tirano in ballo anche l'allora Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e suo figlio Giulio. Nella vicenda, bene ricordarlo, l'indagato era Adinolfi, che era nel mirino per un'ipotesi di corruzione. Dunque, eccoci al sospetto: perché quelle intercettazioni esistono ancora? Chi ha deciso di togliere gli "omissis" che proteggevano le conversazioni tra Adinolfi e Renzi? Chi ha tolto gli "omissis" che proteggevano le discussioni tra il generale e alcuni fedelissimi dell'attuale premier? Il sospetto lo avanza lo stesso Adinolfi: si è trattato soltanto di una "svista" o come ha ipotizzato l'alto ufficiale delle fiamme gialle, una "manina" ha agito per sparare contro il premier? Il sottotesto è semplice: c'è chi ipotizza che la magistratura abbia messo nel mirino Renzi (quella magistratura, per inciso, che non ha mai gradito il premier, proprio come - eufemisticamente - non aveva mai gradito Silvio Berlusconi).

Secondo voi davvero qualcuno in magistratura...
Vota il sondaggio di Liberoquotidiano.it

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tdg43

    12 Luglio 2015 - 20:08

    Il segreto istruttorio che cosa è?

    Report

    Rispondi

  • ValeryMonaco

    12 Luglio 2015 - 17:05

    Chi di omissis ferisce (anche su Expo) di omissis perisce. E' la legge del taglione. Biblica.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    12 Luglio 2015 - 15:03

    Tra la manina di via Gradoli,e quella del letamaio montecitoriano credo che le sedute spiritiche di Mortadellesca memoria stiano continuando...

    Report

    Rispondi

media