Cerca

Cav scatenato

Berlusconi: "Monti peggio di Fini e Casini. Sull'Europa dice una cazzata"

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

"Sì, lo ammetto: ho una promessa mancata: quella di modernizzare il paese e realizzare la rivoluzione liberale che mi ero illuso di fare. Purtroppo entrato nella stanza dei bottoni, non ho trovato i bottoni". Silvio Berlusconi, ospite di Nicola Porro e Luca Telese a In Onda, su La7, risponde così al velenoso tweet di Oscar Giannino che vedendolo in studio con una cartella traboccante di fogli aveva punzecchiato: "Sono le promesse del Cavaliere diventate palle". "In Italia il premier - ribadisce il leader del Pdl , non ha poteri. L'unica speranza è che il premier e il suo movimento abbia la maggioranza assoluta, senza l'impedimento di partiti e partitini vari. Potevo farlo qualche anno fa, poi per colpa dei vari Follini, Casini e Fini mi sono dovuto arrendere. Ma oggi noto un entusiasmo maggiore anche rispetto al 1994, quindi chiedo agli italiani di darmi la maggioranza dei voti". 




"Monti? Dice cazz...."
- All'ordine del giorno c'è soprattutto l'affondo di Mario Monti, che ha accusato il Cavaliere di "comprare il voto degli italiani" promettendo loro la restituzione dei soldi versati nel 2012 per l'Imu. Come faceva, 50 anni fa, il tycoon napoletano Achille Lauro. "Un'accusa indecente", ribatte Berlusconi a La7. "Ridando i soldi dell'Imu, riavviciniamo i contribuenti allo Stato e rilanciamo i consumi e abbattiamo la spirale recessiva". "Ammettiamo che lei, al primo CdM, faccia passare questa misura - lo incalza Porro -. Come reagirebbero i mercati?". "Non potrebbero reagire male, di questo sono sicuro", replica secco il Cav. E su una nuova eventuale febbre dei mercati e una turbolenza finanziaria, il leader del Pdl assicura: "Nel 2011 mi sono dimesso perché avevamo solo 2 deputati di maggioranza alla Camera. Se ne avessimo avuti di più, non avrei lasciato. Oggi ho capito che i mercati finanziari non sono legati ai governi e alle vicende politiche, dipendono da loro meccanismi". E quando Monti dice che Berlusconi è "il terrore dell'Europa"; Silvio conclude amaro: "E' la peggiore delusione, peggio di Fini e di Casini. Economicamente è ignorante, non capisce certi meccanismi. E quando parla di me e dell'Europa dice una grande cazzata". E' talmente deluso, Berlusconi, da assicurare: "Se tornassi indietro al novembre 2011, non accetterei un governo tecnico ma andrei subito al voto, perché l'Italia meritava un governo scelto dal popolo. Anche perché, ha poi ribadito ospite a Raiuno su Unomattina l'indomani, "il governo Monti ha usato metodi violenti contro cittadini e imprenditori".




Mussolini e la Meloni
- Si torna poi sulla questione di Mussolini "bravo governante". "Erano frasi dette di sfuggita, non sapevo nemmeno ci fossero le telecamere". Ma Giorgia Meloni, interviene Telese, ha detto di essersi vergognata di essere stata nel Pdl e che il Cav con quella frase ha cercato di strappare qualche voto ai nostalgici: "Balle - replica Berlusconi -, ho detto solo cose che tutti pensano. E ho sempre difeso la libertà come valore supremo per una persona e un popolo". Ma quando disse, lo interrompe ancora Telese, che Mussolini mandava gli oppositori in villeggiatura? "Non so, non ricordo, mi pare anche di non aver mai detto frasi simili".

Gli scandali giudiziari - SI passa poi alle gravissime inchieste giudiziarie delle ultime settimane. "Valuto molto male le inchieste su Eni-Saipem e Finmeccanica. In certi casi e in cert paesi, non propriamente democratici, si sa che oltre all'asta ci sono altre procedure, dei dazi che sono vere e proprie necessità - sostiene a proprosito dell'inchiesta milanese sulle presunte tangenti pagate in Algeria dall'Eni, con l'ad Paolo Scaroni indagato -. Montepaschi, invece, è il più grave scandalo bancario d'Italia dal 1880, l'acquisto di Antonveneta senza nemmeno una due diligence grida vendetta. E la sinistra non poteva non sapere, anche se magistratura e giornali fanno finta di nulla. I pm, quando indagano sulla sinistra, sono corretti, mentre quando si occupano di Berlusconi piovono intercettazioni e si comportano da magistratura corrotta".

Le proposte sul Fisco - La conclusione è dedicata alle due proposte-choc sul Fisco e alle nozze gay. "Vogliamo ridurre le sanzioni e cancellare gli interessi dalle cartelle esattoriali e abolire la pignorabilità della prima casa", spiega Berlusconi. "Spesso un imprenditore trova soldi per pagare i contribuenti, ma non ne ha a sufficienza per il Fisco. Equitalia spesso interviene con sanzioni, non è raro che le imprese chiudano non per il lavoro che non c'è ma per il Fisco. Nel 2012 sono scomparse 1.000 imprese al giorno, 3.600 all'anno. Inaccettabile". Sulle coppie di fatto, Berlusconi apre a garanzie per riconoscere i diritti delle coppie omosessuali: "No alle nozze gay, sì ai patti per le coppie di fatto che non sono solo donne e donne e uomini e uomini, ma magari sorella e fratello o tra un parroco e la sua perpetua".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renatino1900

    12 Febbraio 2013 - 16:04

    scusa, non ho capito bene la tua accusa. Tu, o qualche altro BANANAS, accusa me, o qualsiasi altra persona di usare il turpiloquio(con te spesso è inevitabile) come unico argomento? ti devo postare le offese che TU hai rivolto (e non solo tu) alla mia famiglia? mi sa tanto che la redazione è benevola nei Vostri confronti. ma anche in questo ti riveli quello che sei: un povero Trinaricito, vigliacco e bugiardo. povero unghietta. d'altro canto quando ti ho postato la realtà, ovvero che il tuo eroe ha tassato questo paese come non mai, tu non hai capito un tubo. ci riprovo: lo sai che il PDL/LEGA nel 2011 ha varato una manovra economica da 145mld che costa alle famiglie 5.766€ mentre Monti ne ha varata una da 63 mld che ne costa 2.500€?http://www.ilgiornale.it/news/lallarme-cgia-arriva-stangata-830-euro-famiglia.html aspetto le vostre gentili considerazioni. SFIGATO!

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    11 Febbraio 2013 - 20:08

    ma come scrive? e il mio amico colombiniCitrullo dov'è? il maestrino saccente. non potrebbe insegnarle, quanto meno, ad usare decentemente la punteggiatura e gli accenti? povero Michele...

    Report

    Rispondi

  • Michele620

    11 Febbraio 2013 - 18:06

    lei ha ragione se stesse un po più zitto ne gioverebbe MA per quanto riguarda che lo conoscono lo sappiamo il motivo pensi se incominciano a conoscere il bersani sa le risate che si faranno non solo in europa ma a livello mondiale.

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    11 Febbraio 2013 - 17:05

    Continuano gli sforzi della redazione per essere benevola nei tuoi confronti,in questo spazio libero i deficienti come te godono di una certa libertà di espressione che alle persone di senno,solitamente viene negata! La tua ostinazione nel presentare il turpiloquio come unico mezzo per esprimerti ci conferma la tua innegabile e,purtroppo,endemica deficienza...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog