Cerca

Destra laica

Patti Lateranensi senza Cav e Alfano
Chiesa e Pdl mai così lontani

Nè Berlusconi nè il segretario azzurro domani al ricevimento per ricordare l'accordo Stato-Chiesa del '29. Non era mai accaduto dal '94

Patti Lateranensi senza Cav e Alfano
Chiesa e Pdl mai così lontani

 

Il rapporto Pdl-Chiesa è al minimo storico. Domani, al ricevimento che si terrà come ogni anno per celebrare i Patti Lateranensi all'ambasciata italiana presso la Santa sede, non ci saranno nè Silvio Berlusconi nè il segretario del partito Angelino Alfano. Saranno invece presenti il presidente del Consiglio Mario Monti e il leader dell'Udc Pierferdinando Casini ma non il segretario Pd Pier Luigi Bersani, che tuttavia era presente qualche giorno fa al concerto con il Papa sempre per i Patti Lateranensi. Occasione, quella, che pure aveva fatto registrare l'assenza dei vertici del Popolo delle libertà. Salvo un cambio di programma dell'ultimo minuto (che comunque sarebbe "tardivo" dal punto di vista dei rapporti politici) sarebbe presente per gli azzurri solo Gianni Letta, in qualità di "ambasciatore" del cavaliere. Ma l'assenza sia di Berlusconi sia di Alfano rappresenta comunque una evidente lesione dei rapporti tra Pdl e Chiesa.

Un rapporto che si è andato via via allentando negli ultimi due anni (di fatto dopo l'emergere dei casi Noemi e Ruby), ma che ha visto una accelerazione dopo l'endorsement pronunciato dai vertici della Cei a favore di Mario Monti in apertura di campagna elettorale per le ormai imminenti elezioni politiche. Un allontanamento che coincide con l'indebolimento della componente cattolica e ciellina all'interno del Pdl e che dovrebbe comunque attrarre e rinforzare la componente laica dell'elettorato berlusconiano che non ha mai ben digerito il rapporto privilegiato che per tanti anni vi è stato tra Santa sede e azzurri. Un passo in più verso quel modello di destra laica" che Berlusconi si era prefisso di creare nel lontano 1994.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • elenasofia

    elenasofia

    11 Febbraio 2013 - 16:04

    Magari il PdL cominciasse ad essere un partito veramente della libertà e non della soggezione ai dogmi della chiesa!

    Report

    Rispondi

  • lorenzovan

    11 Febbraio 2013 - 15:03

    i bungabungabananasboys scatenati.. ora poi colle dimissioni del papa Komunista ancora peggio tirera' i titoloni dei giornali e delle tv al leader maximo....lololol un altro nemico nel bestiario del bananas comune...da mettere tra fini e casini...lolololol un domanda ma voi ci siete nati cosi' o ci siete diventati ??

    Report

    Rispondi

  • lorenzovan

    11 Febbraio 2013 - 15:03

    i bungabungabananasboys scatenati.. ora poi colle dimissioni del papa Komunista ancora peggio tirera' i titoloni dei giornali e delle tv al leader maximo....lololol un altro nemico nel bestiario del bananas comune...da mettere tra fini e casini...lolololol un domanda ma voi ci siete nati cosi' o ci siete diventati ??

    Report

    Rispondi

  • enio rossi

    11 Febbraio 2013 - 14:02

    Anche la Chiesa dopo aver sponsorizzato il governo Monti-banche ha chiuso. Peccato!!! Ma allo stato attuale, avendo rinunciato al proprio magistero ed essendo diventata solo una associazione di volontariato, non poteva fare altro. Anche qui gli errori si pagano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog