Cerca

La mediazione-Santanchè

Silvio Berlusconi, l'incontro con Diego Della Valle: verso una nuova alleanza politica?

Silvio Berlusconi e Diego Della Valle

Un predellino-bis per Silvio Berlusconi. L'indiscrezione viene lanciata da Repubblica: addio Forza Italia, a settembre nasce L'Altra Italia, nuova creatura politica del Cavaliere, lanciata al grido di "non ne voglio sapere di politici professionisti". Il piano è stato nei fatti confermato da Berlusconi in persona, nel corso dell'assemblea degli amministratori di Forza Italia: un progetto "pazzo" al quale "sto lavorando da qualche settimana. Una grande casa aperta della speranza, potete chiamarla come volete, L'altra italia o come più vi piace, l'importante è che non ci siano politici di professione", ha ribadito il Cavaliere. E' questo, dunque, il piano dell'ex premier per il rilancio del partito e del centrodestra.

La nuova squadra - Nel nuovo partito "senza politici", ci sarà spazio per imprenditori, studenti, avvocati, tutti - se possibile - under 40. L'obiettivo è far concorrenza alla Generazione Leopolda di Matteo Renzi, scommettendo sulla società civile. Ed è in questo contesto che tornano alla mente alcune parole di Berlusconi. Certo, l'uomo di cui parlò ha più di 40 anni, ma viene visto come un'ottima pedina per provare a sbancare alle prossime elezioni: si parla di Diego Della Valle. Il Cav spese parole d'elogio per Mr. Tod's nel corso della conferenza stampa di presentazione di Sinisa Mihajlovic, parole che sorpresero l'Italia. "Della Valle - disse - è un ottimo imprenditore ed è nuovo come politico. È senz'altro un numero uno, serve avere più persone come lui che decidono di dedicarsi al bene del proprio Paese portando tutta la loro capacità ed esperienza".

Incontro con Della Valle - Parole che, almeno secondo Repubblica, potrebbero "essere ricordate come quelle del 23 novembre 1993 a Casalecchio di Reno", quando per la prima volta e dopo mesi di indiscrezioni il Cav lasciò intendere che sarebbe sceso in campo. Una svolta dunque. Una svolta che porta il nome di Diego Della Valle. Un ponte verso l'imprenditore è stato già lanciato. Non ci si riferisce alle parole di Silvio, ma ai "fatti" di Daniela Santanchè, amica di entrambi: la pitonessa, infatti, ha organizzato un incontro tra i due. Una colazione "di lavoro" in settimana. Una colazione in cui i due ex nemici potrebbero iniziare a parlare di un progetto politico comune. Un progetto che, come detto, vedrà la luce a settembre (almeno quello del Cav). Quale sarà il ruolo di Della Valle resta tutto da vedere: se lo avrà in primis, se lo avrà all'interno del suo neo-partito "Noi italiani" o se lo avrà infine, all'interno della nuova creatura politica plasmata da Berlusconi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • g.trimboli

    18 Luglio 2015 - 12:12

    Bene facciano accordo

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    17 Luglio 2015 - 16:04

    Il canto del cigno....

    Report

    Rispondi

blog