Cerca

Le reazioni della politica

Il Papa si dimette. Monti: "Sono scosso". Formigoni: "Grande dolore"

La notizia dell'addio di Benedetto XVI sconvolge i Palazzi. Bersani: "Un gesto rivoluzionario per il futuro"

Il Papa si dimette. Monti: "Sono scosso". Formigoni: "Grande dolore"

 

Grade rispetto per la decisione di Benedetto XVi, un "gesto di straordinario coraggio". Così il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha commentato a caldo la decisione di Papa Ratzinger di dimettersi, ricordando l'onere di "tenere sulle proprie spalle un mandato così straordinariamente impegnativo come quello di Pontefice della Chiesa Cattolica", dovendo anche "fare i conti con il prolungarsi della vita, non sempre in condizioni altrettanto sostenibili".

Monti "scosso" - "Sono molto scosso da questa notizia", queste le parole del premier Mario Monti"Ho sentito questa notizia qualche minuto fa", ha aggiunto il presidente Monti, che ha specificato che questa è una novità assoluta e a chi gli chiedeva se questo possa in qualche modo cambiare i rapporti istituzionali con il Vaticano, ha risposto: "Non sono in grado di commentare su un tema così importante e profondo, prima ancora di avere conoscenza dei fatti". A chi gli chiedeva se si aspettasse di un annuncio di questa portata, Monti ha risposto "no". 

Bersani: "Novità per il futuro" - La reazione di Monti è una delle prime dal panorama politico italiano, colto di sorpresa dalla decisione di Papa Ratzinger. "E' una notizia di portata storica - ha commentato Pierluigi Bersani a Radio Montecarlo -. Non che questo non abbia precedenti, ma bisogna risalire a secoli fa". "E' una notizia di portata storica due volte - ha proseguito il segretario Pd -, è rarissima come decisione e, secondo, viene fatta da un Papa che non la prende certo per debolezza. E' un grande teologo che ha messo la teologia al servizio della Chiesa". In questo senso, "è un gesto di impostazione, di novità per il futuro. Stiamo parlando di un Pontefice che ha chiaro come nessun altro il profilo teologico e storico di una scelta di questo genere". Su Twitter, Roberto Formigoni, ex governatore della Lombardia e tra i più importanti della corrente cattolica Comunion e Liberazione, scrive: "Il Papa ha annunciato che lascia il Pontificato dal 28 febbraio. Grande dolore".


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • deltabravo

    11 Febbraio 2013 - 16:04

    Benedetto XVI è giunto alla fine della sua lunga vita interiore avendo ereditato da Woitila un regno non facile da portare avanti con regole ferree,e molto discutibili da certe persone che si sbragano per porgere un cordoglio anteriore di profitto elettorale,esseri che non sono degni di nominare ilk nome del nostro rappresentante di Dio sulla terra che loro ogni giorno insudiciano con falsi amori democratici,di esseri indegni di appartenere al genere umano,siate come Lui, non fatevi più vedere ne sentire,abbiate almeno una dignità umana sempre che ne siate al corrente di ciò.

    Report

    Rispondi

  • LapuLapu

    11 Febbraio 2013 - 15:03

    ...perchè non deve difenderci dai comunisti.

    Report

    Rispondi

  • gioch

    11 Febbraio 2013 - 15:03

    Perchè è il Papa che si dimette o perchè è un tedesco che si dimette?

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    11 Febbraio 2013 - 14:02

    a quando le sue per avere appoggiato crimini contro l'umanita?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog