Cerca

Pistola sul tavolo

Pd, Matteo Renzi: "Avanti con le riforme, non voglio rendere Verdini determinante"

Pd, Matteo Renzi: "Avanti con le riforme, non voglio rendere Verdini determinante"

"Non c'è alcuna idea di rendere Verdini determinante". Meno di dieci parole per ricacciare in gola i rospi ai dissidenti del Pd: Matteo Renzi avrebbe rassicurato i critici dem sulla volontà di trovare un accordo interno sulla riforma del Senato, evitando dunque indigesti patti con i "responsabili" di Denis Verdini, che da mesi lavora per portare in dote alla maggioranza un manipolo di fedelissimi fuoriusciti (passati e futuri) da Forza Italia. Manovra che non piace a Silvio Berlusconi, e ancor meno a molti dentro al Pd. Per ora, Renzi sembra giocare su più tavoli come sua abitudine: da un lato, respinge quasi sdegnato le aperture che periodicamente gli giungono da destra, dall'altro agita in faccia alla minoranza interna l'ipotesi di trovare voti anche fuori dal perimetro del centrosinistra, per disinnescare le ipotesi di auto-sabotaggio democratico. "Con le riforme si va avanti - ha spiegato ai suoi, come riferisce Repubblica -, non possiamo ricominciare daccapo". Quindi dialogo sì, ma alla fine deciderà il premier senza obbligare i vari D'Attorre, Bersani e Cuperlo a sorbirsi "il film dell'orrore" di un appoggio di verdiniani e cosentiniani. Ma la pistola carica sul tavolo è sempre lì, in bella mostra sulla scrivania del Nazareno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ernesto1943

    14 Agosto 2015 - 12:12

    ma pensate che questi vogliono veramente il bene dell'italia,campa cavallo che l'erba cresce.sono certo hanno un solo problema gonfiare la loro saccoccia.e in questo senso lavorano .

    Report

    Rispondi

  • filder

    19 Luglio 2015 - 18:06

    Mi domando a cosa aspetta lex cav. di buttare fuori dai co....ni questo sacco di patate e Co. che è stato in parte il fallimento di FI ed ha messo zizania con tutti quelli che non la pensavano come lui ma forse il Berlusca si vuole fare ancora rosolare a fuoco lento prima di sparire per sempre.

    Report

    Rispondi

  • AG485151

    19 Luglio 2015 - 14:02

    "avanti con le riforme ! " Crescono le tasse e cresce il debito . E questo qui parla di tagliare le tasse e non le spese . Deve essere andato del tutto . Poi di che riforme va parlando ? Giustizia ? Sicurezza ? Burocrazia ? Struttura del settore pubblico ? Fisco ? Società Partecipate ? Pensioni e stipendi pubblici ? Boh !

    Report

    Rispondi

  • alvit

    19 Luglio 2015 - 11:11

    verdini, traditore a tutti gli effetti, sta dimostrando che il parolaio venditore di pentole, senza l'appoggio di paria e di transfughi, non riuscirebbe a reggere nessun scontro.Purtroppo hanno sempre avuto ragione i komunisti, facendo ai loro eletti il lavaggio del cervello, alla destra non è mai passata come idea e ora ci troviamo con i vili, i marrani, i cacciatori di poltrone a tradirci.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog