Cerca

In Parlamento

L'ultimo dispetto di Renzi a Letta: nessun ministro presente al suo addio

L'ultimo dispetto di Renzi a Letta: nessun ministro presente al suo addio

Nessun ministro renziano, ieri, all'addio di Enrico Letta al Parlamento in vista del prossimo incarico: la direzione della Scuola di affari internazionali della prestigiosa Sciences Po di Parigi. Letta ha parlato di "esperienze positive e negative, che entrambe mi hanno insegnato molto". Si siede, parte la processione per andarlo a salutare: Alfredo D'Attorre e Stefano Fassina, prima di loro un Pier Luigi Bersani quasi sull'orlo delle lacrime. Pochi i renziani. Ettore Rosato va per primo, poi Lorenzo Guerini e Matteo Richetti. I banchi di Forza Italia sono vuoti. Come lo sono quelli del governo. Qualche sottosegretario, Sesa Amici e Ivan Scalfarotto, che hanno le deleghe ai rapporti con il Parlamento, il viceministro (Ncd) Enrico Costa. Nessun ministro è venuto a salutare il premier del governo che l'ha preceduto. L'ultimo dispetto di Renzi a Letta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cane sciolto

    25 Luglio 2015 - 13:01

    Che Infami voltagabbana, quando c'era Letta tutti a leccare e sbavare, fanno solo s....o!

    Report

    Rispondi

  • Placido Olivieri

    24 Luglio 2015 - 22:10

    Non è un dispetto. Semplicemente non erano, renzi in primis, degni di stare al cospetto di una persona per bene e dignitosa come Enrico Letta. Tutto quà.

    Report

    Rispondi

  • ser48

    24 Luglio 2015 - 17:05

    che vergogna questa moda di riciclare ma quando sara' possibile che questi signori dopo aver fatto danni si tolgono da torna anziche continuare a sfruttare il popolo, vi accorgete che siamo arrivati alla frutta?

    Report

    Rispondi

  • roliboni258

    24 Luglio 2015 - 13:01

    questo bischero oltre ad essere cattivo e anche un buffone di corte,c'e' una cosa che mi piace quando parla in inglese da ridere,"spassoso"un poliglotta"perfetto" hahhahahahahah

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog