Cerca

Addio bonus

Così il governo Renzi ci toglie gli 80 euro

Così il governo Renzi ci toglie gli 80 euro

Il governo si riprende gli 80 euro, il famoso bonus elargito da Matteo Renzi a tutti i lavoratori dipendenti con reddito fino a 1.500 euro. Molti lavoratori, infatti, denuncia al Tempo Armando Siri, responsabile Economia di Noi con Salvini, o meglio, tutti quelli che in busta paga percepiscono un premio di produzione, perderanno il bonus. Secondo Siri, infatti, il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan non ha trovato le coperture per rinnovare la detassazione del premio di produzione, agevolazione fiscale introdotta nel 2012. "In questi modo molti lavoratori non solo vedono ridursi il premio di produzione, ma in alcuni casi scompaiono anche gli 80 euro. Mentre Renzi dice di voler abbassare le tasse, in realtà le aumenta ai lavoratori".

L'agevolazione fiscale consisteva in una aliquota agevolata del 10 per cento per i premi produzione. Per il 2015 però la norma non è stata prorogata, quindi ai premi non solo non può essere applicata l'aliquota agevolata del 10 percento, ma sono a tutti gli effetti imponibili a livello fiscale le normali aliquote a scaglioni previste dal Tuir. Anche la Uil denuncia "più tasse sui premi di risultato: ogni lavoratore perde oltre mille euro".

Facciamo un esempio: il lavoratore con un reddito di 26.500 euro (di cui 3.000 generati dal premio di risultato) nel 2014 ha pagato l'Irpef su 23.500 euro; per i 3.000 residui ha beneficiato di una tassazione del 10% e di un credito d'imposta di circa 640 euro (gli 80 euro al mese di Renzi). Quindi il reddito netto è stato di 21.790 euro circa. Ora, con l'assenza della proroga dell'agevolazione fiscale per il 2015 lo stesso lavoratore si vedrà tassata l'intera cifra con le aliquote Irpef e, non avendo quote sottoposte a tassazione separata, disporrà di un reddito superiore ai 24mila euro, limite stabilito per poter beneficiare dei famosi 80 euro al mese. Nel 2015, il reddito netto del lavoratore sarà di 20.440 euro circa, con una perdita secca di 1.350 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • MorettiA

    26 Luglio 2015 - 18:06

    Ma dov`è questo bonus ? Io non mai ricevuto un bonus in vita mia !

    Report

    Rispondi

  • encol

    26 Luglio 2015 - 07:07

    Ma questo non si chiama GOVERNO bensì I M B R O G L I O - Del resto siamo nelle mani di un IMPOLTRONATO e venditore di pentolame scadente. Fosse capace avrebbe evitato la bancarotta dell'azienda di famiglia Renzi.

    Report

    Rispondi

  • ohmohm

    ohmohm

    25 Luglio 2015 - 22:10

    Allora continuiamo a farci prendere per il CULO? Era ovvio che due cafoni di nome renzi/padoanci pendessero per il CULO! Adesso chi ha preo gi 80 euri glieli deve restituire , ma il bello èc he chi non li ha presi deve partecipare ...Renzi ma vaff....!!

    Report

    Rispondi

  • Desmofranco

    25 Luglio 2015 - 20:08

    Ha da campare le risorse e le coop nonché tutta la moneklatura affiliata. ..comunisti da sempre ladroni e traditori.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog