Cerca

Guerra al Saracino

Buttafuoco candidato in Sicilia con Salvini, Giorgia Meloni: "No, è islamico"

Buttafuoco candidato in Sicilia con Salvini, Giorgia Meloni: "No, è islamico"

Buttafuoco non può essere il candidato governatore comune della destra in Sicilia, perché "è islamico". È Giorgia Meloni via Facebook ad affossare sul nascere l'idea portata avanti dal segretario di Noi con Salvini Angelo Attaguile, che aveva proposto a Matteo Salvini il nome del giornalista Pietrangelo Buttafuoco: "È senza dubbio un validissimo intellettuale e una icona della destra, lo considero un mio amico - spiega la leader di Fratelli d'Italia -, ma in estrema sincerità non credo sia una buona idea candidare alla guida della Sicilia una personalità che ha deciso di convertirsi all'Islam". Una bordata mica da ridere: "Ognuno è libero di professare la religione che vuole - si legge nel post della Meloni - ma credo che in questi anni l'Italia e l'Europa debbano rivendicare le proprie origini greche, romane e cristiane davanti a chi vorrebbe spazzarle via". Il rischio, secondo la Meloni, è che candidare Buttafuoco anziché unire la destra sia un "segnale di resa ai fanatici che rimpiangono il passato dominio arabo e musulmano sulla Sicilia". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bachisi

    28 Luglio 2015 - 22:10

    I nostri valori prima di tutto, valori e tradizioni cristiane, liberi di professare la loro fede, ma l'Italia ha una maggioranza cristiana da millenni, e tale deve rimanere. La donna è libera e non costretta in usanze assurde, la donna può parlare e studiare, la cultura è alla base della libertà, parità assoluta tra uomini e donne, il medio evo è finito, non si torna indietro.

    Report

    Rispondi

  • Angelalbert

    28 Luglio 2015 - 10:10

    Non è facile giudicare, Buttafuoco è persona stimata, moderata e intellettualmente corretta. Occorre capire fino a ché punto la religione a cui si è rivolto come fede possa fargli vedere la realtà esclusivamente sotto il profilo del fanatismo tribale come tutti gli islamici oppure se riesca, a fronte della responsabilità conferitagli dal suo eventuale mandato come Lega, governare con merito.

    Report

    Rispondi

    • mina2612

      28 Luglio 2015 - 11:11

      E' la fede islamica che non gli lascerà scampo: sarà la solita marionetta (forse di origini musulmane) nelle mani di un gruppo integralista che vorrà iniziare dalla Sicilia per invadere l'Europa... sarà il proseguimento delle loro invasioni partite nel 650?

      Report

      Rispondi

  • nick2

    27 Luglio 2015 - 19:07

    http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/sicilia-araba-musulmano-buttafuoco-califfo-non-sa-che-94673.htm - Leggete qui, bananas! Siete davvero convinti che Buttafuoco si potrebbe alleare con il razzista Salvini? Credete proprio a tutte le cazzate che vi propinano. Boccaloni!

    Report

    Rispondi

  • onesimo

    27 Luglio 2015 - 18:06

    Pensa te, una che nel partito ha l'ex ministro montiano Terzi (un altro di quelli che non hanno portato a casa i maro') si mette a fare la schifiltosa con il più grande intellettuale della destra italiana... Nemmeno con la legge Fornero è stata tanto schifiltosa, infatti l'ha votata...

    Report

    Rispondi

    • Higlander

      28 Luglio 2015 - 01:01

      A dire il vero signor disinformato Giulio Terzi di Sant'Agata aveva deciso di non ridare i marò all'india, Monti si impose e Giulio Terzi decise di dimettersi da ministro degli esteri, prima di commentare dovrebbe informarsi prima o fà figure pessime.

      Report

      Rispondi

      • onesimo

        28 Luglio 2015 - 15:03

        Già, mossa geniale quella di contravvenire ai patti per la restituzione dei Maro ' facendo arrestare al loro posto l' ambasciatore Italiano che ne garantiva il rientro e scatenando le proteste in tutto il Paese. Pressing nei confronti dell'UE? zero, pressing sulle inutili o anzi dannose organizzazioni internazionali? zero. All'italiana :diamo la parola che li facciamo tornare e facciamo arrestare l'ambasciatore al loro posto: ideona dell'ennesimo ministro degli esteri per conto Terzi, ma di certo non per l'interesse dell'Italia. La Meloni si tenga pure Terzi e la legge Fornero...

        Report

        Rispondi

Mostra più commenti

blog