Cerca

spesa pubblica

La Lega contro i tagli alla sanità: "Disobbedienza fiscale"

Con la Lega primo partito del centrodestra al 15%, è giocoforza divenuto una delle voci più ascoltate nel mondo degli economisti. E oggi Claudio Borghi non usa mezze parole per esporre la posizione sua e del Carroccio in merito ai paventati tagli alle prestazioni sanitarie per contenere la spesa pubblica. "Non accetteremo un centesimo in più di taglio alla sanità per le Regioni Lombardia e Veneto. Come certificato da fonti indipendenti, la Confcommercio per l'esattezza, il livello di efficienza della spesa pubblica è massima in alcune regioni, tanto che la Lombardia è stata presa come benchmark. E il governo Renzi cosa fa? Anziché applicare tagli mirati sceglie ancora una volta tagli generici e orizzontali sulla sanità. Possono stare certi che da parte nostra ci sarà ogni tipo di resistenza. Sarebbe una beffa, non ci stiamo".


Borghi poi entra nel dettaglio: "Siamo pronti ad azioni di ogni tipo per impedire questo scempio da parte del governo, anche alla disobbedienza fiscale. Sarà pure una legge dello Stato, ma le Regioni hanno il dovere di tutelare i propri cittadini". Quanto all'ipotesi di rivolta fiscale, precisa Borghi, "non sarà certo da parte dei cittadini, che possono fare ben poco, ma da parte delle istituzioni regionali. Una strada potrebbe essere quella di non pagare più le tasse a Roma, ma non posso al momento entrare troppo nel dettaglio. Dobbiamo ancora parlarne perché non ci aspettavamo che il governo facesse in tempi così rapidi una porcheria del genere".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    28 Luglio 2015 - 19:07

    ma chi, del Governo, ha detto preannunciato di tagli lineari? Ha anzi detto di tagli ai singoli sprechi. E poi, Borghi!!!! ma chi è Borghi?

    Report

    Rispondi

  • carlo58

    28 Luglio 2015 - 00:12

    le visite specialistiche sono direttamente proporzionali all'ignoranza del medico di base. se ci dobbiamo pagare le visite specialistiche almeno seghiamo i medici di base. mi sono già ora stufato di pagare il ticket per la visita specialistica tornare a portare il responso a quell idiota del medico di base e contribuire così alla sua istruzione a spese mie. due volte. con le tasse e con i ticket.

    Report

    Rispondi

  • romanny

    27 Luglio 2015 - 23:11

    perchè non fanno il volontariato nel 118 prima di fare delle leggi senza senso e comunque di tagliare dove non è il caso e di mettere troppa burocrazia anche nel servizio sanitario... dovete andare tra i volontari x capire!!

    Report

    Rispondi

  • tontolomeo baschetti

    27 Luglio 2015 - 20:08

    Basta Renzi. Combattiamo piuttosto quei parassiti, ladri e truffatori che rispondono al nome di evasori e hanno come loro leader Silvio Berlusconi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog