Cerca

Africa-Vaticano

Dimissioni Benedetto XVI, Grillo: "Spero che il prossimo sia nero"

Beppe a Rovigo strizza l'occhio a sinistra e propone un Pontefice di colore. Poi le insinuazioni sullo Ior

Beppe Grillo

Beppe Grillo

Dopo le aperture a Casa Pound, le polemiche sulla cittadinanza agli immigrati e le ambiguità sui matrimoni gay, ora Beppe Grillo sfrutta la questione delle dimissioni di Benedetto XVI per tornare a solleticare l'elettorato di sinistra. Durante un comizio a Rovigo, ha infatti commentato la decisione del Papa di lasciare il pontificato: "Spero che il prossimo Papa sia nero, come è successo per il presdiente degli Stati Uniti. Tutto sta cambiando, la Chiesa sta cambiando, probabilmente si sono resi conto che non ci va più nessuno nelle chiese", ha aggiunto il leader del M5s. Il comico a 5 stelle non ha poi risparmiato una stoccatina finale alla Chiesa dal vago sapore giustizialista: "Non so se sulle dimissioni del Papa ci siano anche problemi che riguardono lo Ior, o altri motivi". Anche questa boutade, volendo, può essere letta come parte del corteggiamento agli elettori di Antonio Ingroia e Nichi Vendola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alessio di benedetto

    17 Febbraio 2013 - 01:01

    PERCHE' RATZINGER SI E' DIMESSO http://alessiodibenedetto.blogspot.it/ SCARICA GRATIS IL LIBRO

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    13 Febbraio 2013 - 13:01

    Andando in giro per l'Italia magari spiega cosa ci facevi a pranzo con l'ambasciatore Spogli e spiega da chi vengono pagati i carrozzoni e palchi nelle piazze. Siamo curiosi!

    Report

    Rispondi

  • lucy

    12 Febbraio 2013 - 17:05

    mica male Milingo !

    Report

    Rispondi

  • raucher

    11 Febbraio 2013 - 19:07

    Il solito razzismo al contrario per la felicità di alcuni beceri . Già che c'era poteva proporre mons. Milingo.

    Report

    Rispondi

blog